Bologna Calcio Notizie

Le PAGELLE di BOLOGNA-LAZIO 0-2

Riccardo Orsolini ha colpito due legni in stagione (Foto pagina Facebook Official Orsolini).
Riccardo Orsolini ha colpito due legni in stagione (Foto pagina Facebook Official Orsolini).

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6. Non ha particolari responsabilità sui gol subiti. Quando chiamato in causa, in poche occasioni a dir la verità, risponde sempre presente.
CALABRESI 5,5. Meno convincente rispetto ad altre uscite, paga anche un certo nervosismo.
DANILO 5. Coinvolto nell’errore del vantaggio ospite assieme a Mattiello, quando entrambi non riescono a fermare Luiz Felipe. Non riesce a trasmettere sicurezza e tranquillità al reparto difensivo.
HELANDER 5,5. Nel primo tempo ha la meglio nei confronti di un Caicedo impalpabile, mentre nella ripresa soffre l’ingresso di Immobile.
MATTIELLO 5. Uno dei protagonisti in negativo nella decisiva segnatura di Luiz Felipe: prova insufficiente in fase di spinta e risalita del campo. Dal 15′ st Orsolini 5,5. Si nota solo per una percussione sulla sinistra da cui guadagna un calcio d’angolo. Poco altro nel suo breve pomeriggio in campo.
POLI 6. Sacrificio, impegno, intrapredenza ed abnegazione: il centrocampista veneto è uno dei pochissimi a salvarsi nel grigiore generale. Dal 37′ st Destro sv.
NAGY 5,5. Si vede solo a sprazzi, soffrendo e non poco il duello contro i pariruolo avversari.
SVANBERG 5. Qualche interessante giocata estemporanea nel primo tempo, sparisce completamente nella ripresa.
KREJCI 5,5. Poco o niente in fase offensiva, dietro però tutto sommato se la cava contro il dirimpettaio di fascia Marusic.
SANTANDER 5. Sottotono oramai da qualche settimana a questa parte, ben controllato dai difensori della Lazio durante l’intero arco della gara.
OKWONKWO 5. Giornata da dimenticare per il giovane attaccante nigeriano, misteriosamente gettato nella mischia da Inzaghi dopo quasi 3 mesi di panchine. Dal 19′ Palacio 6. Prova, senza successo, a dare vivacità ad una squadra spenta.
ALLENATORE FILIPPO INZAGHI 5. Baricentro basso, atteggiamento perennemente rinunciatario, nessun segnale di reazione dopo il gol subito e nella ripresa: a tutto ciò aggiungere qualche scelta di formazione che, per usare un eufemismo, ha lasciato a desiderare.
ARBITRO PAIRETTO 5,5. Metro arbitrale discutibile ma allo stesso tempo quasi sempre coerente da ambo le parti.

LAZIO: Strakosha 6, L. Felipe 7, Acerbi 6,5, Radu 6,5, Marusic 6, Leiva 6,5, Milinkovic 6 (29′ st Lukaku 6), Lulic 6,5, Correa 6 (22′ st Parolo 6), L. Alberto 6, Caicedo 5 (16′ st Immobile 6). All. S. Inzaghi 6,5.

About the author

Riccardo Rimondi

Nato a Bologna nel 1995, aspirante giornalista, in passato ha scritto per Calcio Estero News e tuttora collabora con Sport House: da Dicembre 2015 ha iniziato la propria esperienza con Tempi Supplementari Sport Bologna.
Tifosissimo (ovviamente) del Bologna in Italia, mentre per quel che concerne il calcio internazionale è un sostenitore del Tottenham in Inghilterra, dell'Athletic Bilbao in Spagna e del St.Pauli in Germania.