Bologna Calcio Notizie

Solo la vittoria!

Filippo Inzaghi (Foto Carlino)
Filippo Inzaghi (Foto Carlino)

Vero e proprio incrocio salvezza allo stadio Mazza: Spal e Bologna scenderanno in campo domani alle 15, nella 20ª giornata del massimo campionato, la prima del girone di ritorno.
Sfida tra squadre in netta difficoltà: dopo un inizio folgorante, con 9 punti nelle prime 4 gare, la Spal ha raccolto 8 punti nelle ultime 15 uscite, mentre per tutto il girone d’andata, eccezion fatta per una parentesi a metà campionato, il Bologna ha faticato a trovare continuità in termini di risultati e prestazioni. Di fatto la differenza tra le due squadre l’hanno fatta l’eurogol di Kurtic ai nastri di partenza e il palo di Helander nel finale di gara della sfida d’andata.
La panchina di Semplici regge, decisamente meno quella di Inzaghi: qualora dovesse arrivare un ko a Ferrara il tecnico piacentino sarebbe condannato all’esonero, un pareggio rimanderebbe il discorso alla sfida interna con il Frosinone. Anche se il mercato bolognese si è appoggiato molto ad un procuratore come Tullio Tinti della cui scuderia ha sempre fatto parte il tecnico piacentino.
Dal mercato è giunto Viviano tra i pali per i padroni di casa: nella seconda parte di stagione gli ospiti potranno contare su Sansone e Soriano, con le trattative Caceres e Farias ben avviate.
Sono 17 i precedenti nella massima serie tra le due compagini, almeno a Ferrara: 5 successi per i padroni di casa, l’ultimo dei quali giunto l’anno scorso con il gol di Grassi e con quello clamorosamente mancato da Destro tutto solo davanti alla porta. Appena 4 i pareggi, di cui l’ultimo nella stagione dell’ultimo scudetto, 1963/64, mentre sono 8 i successi del Bologna, di cui il più recente raggiunto 51 anni fa. Fisiologico, trattandosi di una sfida assente per ben 50 anni nel massimo campionato.
Capitolo formazioni: tra i padroni di casa out Schiattarella, al centro di numerosi voci di mercato. Al suo posto pronto Valdifiori, prelevato in estate dal Torino e sinora poco utilizzato.
Tra i pali pronto uno degli ex di turno, quel Viviano protagonista sotto le Due Torri tra il 2009 e il 2011: recuperato Lazzari dopo l’infortunio di Milano, spazio in avanti al tandem Antenucci-Petagna, con Paloschi (altro giocatore con la valigia in mano) almeno inizialmente dalla panchina.
Sembra arrivato il momento del passaggio al 4-3-3 per il Bologna, modulo più vicino al 3-5-2: Calabresi nelle vesti di terzino destro atipico, con Mattiello spostato a sinistra, garantiranno protezione e campo ai due esterni offensivi Orsolini e Sansone.  Con il 3-5-2 il sacrificato sarebbe Orsolini, in luogo di Dijks: Sansone-Santander di punta, l’olandese esterno a sinistra e Mattiello riportato a destra.
Attenzione all’ipotesi 4-2-3-1 in fase di possesso palla: Soriano potrebbe rivestire il ruolo di trequartista, ruolo a lui più congeniale, con Poli e Pulgar nelle vesti di equilibratori della squadra.
Dinamiche di mercato: Palacio si candida al ruolo di jolly per l’attacco, le possibili uscite di Destro e Falcinelli lo rendono contemporaneamente vice-Santader e possibile pedina da utilizzare sull’esterno. Farias invece rappresenterebbe il vice-Sansone e, come l’argentino, elemento da poter inserire come esterno offensivo in un 4-3-3. Ecco le probabili formazioni.

SPAL (3-5-2): Viviano; Cionek, Bonifazi, Felipe; Lazzari, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Fares, Antenucci, Petagna. All. Semplici.
BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander, Mattiello; Soriano, Pulgar, Poli; Orsolini, Santander, Sansone. All. F. Inzaghi.

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna. Assistenti: Alessandro Costanzo (Orvieto) e Salvatore Longo (Paola). IV Uomo: Livio Marinelli (Can B, Tivoli).Var: Marco Guida (Torre Annunziata). Avar: Alessio Tolfo (Pordenone).

About the author

Riccardo Rimondi

Nato a Bologna nel 1995, aspirante giornalista, in passato ha scritto per Calcio Estero News e tuttora collabora con Sport House: da Dicembre 2015 ha iniziato la propria esperienza con Tempi Supplementari Sport Bologna.
Tifosissimo (ovviamente) del Bologna in Italia, mentre per quel che concerne il calcio internazionale è un sostenitore del Tottenham in Inghilterra, dell'Athletic Bilbao in Spagna e del St.Pauli in Germania.