Bologna Calcio Notizie

Pre BOLOGNA-GENOA, Mihajlovic: «Credo nella salvezza, ma dobbiamo restare tutti uniti»

Sinisa Mihajlovic, debutta in casa contro il Genoa
Sinisa Mihajlovic, debutta in casa contro il Genoa

Fondamentale sfida alle porte per il Bologna, in campo domani tra le mura amiche contro il Genoa: queste le parole del tecnico Sinisa Mihajlovic alla vigilia della gara.

Genoa avversario di turno: “Parliamo di una squadra forte, allenata bene e in grado con Prandelli di ottenere diversi punti. Non verranno a Bologna per perdere, dovremo fare attenzione. Nelle ultime partite hanno cambiato modulo, sono molto duttili, compatti in difesa, giocano molto sulle fasce e ribaltano bene l’azione in campo aperto.Ottenendo i 3 punti faremmo un bel salto di qualità e usciremmo dalla zona retrocessione, anche se bisogna pensare gara per gara. Quella di domani sarà una sfida più complicata di domenica a Milano, i nerazzurri erano in difficoltà, e psicologicamente giocare a San Siro contro una grande squadra ti dà sempre una marcia in più. Dobbiamo ripeterci dopo i 3 punti di Milano, abbiamo preparato bene la gara e dobbiamo mettere in pratica tutto quello che abbiamo preparato in settimana, sapendo che se facciamo quello che sappiamo siamo in grado di battere tutti. L’atteggiamento dei ragazzi in campo è fondamentale, se non scendono in campo con il giusto piglio mi incazzo. Non mi interessa un gol sbagliato, a me importa vedere il massimo impegno e la giusta attitudine. La prestazione ci deve essere indipendentemente dal risultato finale”.

In merito alla formazione: “Santander sarà convocato, ha avuto un piccolo infortunio ma ieri è rientrato in parte con il gruppo e domani ci sarà. Lyanco per me è un titolare, a Milano ha offerto una buona prestazione: il suo sostituto sarà uno tra Gonzalez, Helander e Calabresi. Sceglierò quello che mi convincerà di più, ma Gonzalez al momento ha buone chance di partire titolare. Calabresi o Mbaye? Per San Siro ho deciso domenica mattina: Mbaye ha fatto bene ma sono sicuro che anche Calabresi avrebbe fatto bene. Per me sono tutti importanti e cerco di tenere tutti sulla corda. Per quanto riguarda come sostituire Orsolini, vedrò domani chi giocherà: potrebbe esserci Sansone a destra con Palacio a sinistra, c’è anche Edera oppure Falcinelli. Chance per Destro? Prima di ogni gara ho diversi dubbi, tutti devono essere concentrati al massimo, cercando di sfruttare al massimo le occasioni che avranno. Io cerco sempre di scegliere gli undici che mi danno più garanzie”.

Obiettivo salvezza: “Possiamo raggiungere la permanenza nella categoria solamente rimanendo tutti uniti: società, giocatori e tifosi. I tifosi devono fare quello che si sentono, chiedo loro di incitare la squadra per tutto l’arco della gara anche nei momenti di difficoltà, poi al fischio finale saranno liberi di contestare. Questi ragazzi hanno bisogno del loro supporto, sanno di essere in debito con la tifoseria e vogliono esprimersi al meglio. Credo che questa squadra abbia qualità e possa salvarsi, non era scarsa prima e non è composta da fenomeni ora”.

About the author

Riccardo Rimondi

Nato a Bologna nel 1995, aspirante giornalista, in passato ha scritto per Calcio Estero News e tuttora collabora con Sport House: da Dicembre 2015 ha iniziato la propria esperienza con Tempi Supplementari Sport Bologna.
Tifosissimo (ovviamente) del Bologna in Italia, mentre per quel che concerne il calcio internazionale è un sostenitore del Tottenham in Inghilterra, dell'Athletic Bilbao in Spagna e del St.Pauli in Germania.