Bologna Calcio Notizie

Friuli: trasferta decisiva per la salvezza

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna (Foto Bfc 1909)
Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna (Foto Bfc 1909)

Decisiva sfida salvezza in Friuli per Udinese e Bologna, in campo domani pomeriggio alle ore 15 alla Dacia Arena in una gara valida per la 26ª giornata di Serie A.

I tre punti, in contese del genere, valgono doppio: i padroni di casa, alla luce di un calendario poco amico in prospettiva – devono ancora affrontare tutte le prime sette in classifica – proveranno a ribaltare lo scontro diretto e a mettere 7 effettivi punti sugli uomini di Mihajlovic, a loro volta chiamati a replicare e possibilmente a capitalizzare prestazioni convincenti, ma purtroppo poco remunerative, messe in mostra contro Roma e Juventus, oltre a dover difendere il 2-1 maturato all’andata in Emilia.
Il Bologna è atteso da un mese di marzo in cui sarà padrone del proprio destino: scontro diretto in Friuli, sotto le Due Torri contro il Cagliari, al Grande Torino contro i granata e di nuovo tra le mura amiche contro il Sassuolo.

Sono 33 i precedenti a Udine: i padroni di casa vantano 13 vittorie, l’ultima delle quali maturata lo scorso maggio e decisiva per il mantenimento della categoria. Due stagioni addietro, sempre di misura, il grande ex Danilo decise con una prodezza nel recupero la sfida in favore dei friulani. Sono 8 i pareggi, segno X che manca dal 2013-2014, quando Di Natale rispose all’iniziale vantaggio firmato da Diamanti, mentre il più recente successo del Bologna risale al 2015-2016, stagione del ritorno nella massima serie, con il subentrante Destro a segno nella ripresa.

Per quanto riguarda le formazioni, c’è una vera e propria carneficina a centrocampo per Nicola: Behrami, Barak, Badu out per infortunio, Fofana per squalifica. In diffida contro il Chievo, Fofana ha rimediato un giallo con i clivensi: squalifica da scontare domani, avendo l’Udinese saltato la sfida contro la Lazio. L’ex Tottenham e nazionale brasiliano, tra le altre, Sandro recupera invece proprio per la sfida contro il Bologna: mai in campo dal suo approdo ad Udine, potrebbe trovare il proprio esordio ufficiale proprio contro i rossoblù, con Mandragora e l’adattato Larsen a supporto. Il tridente offensivo sarà composto da Pussetto-Okaka-De Paul, con quest’ultimo nuovamente nella propria posizione naturale. In difesa dovrebbe trovare spazio l’ex De Maio, al momento in vantaggio nel ballottaggio con Opoku.

Mihajlovic dovrà invece far fronte all’assenza per squalifica di Pulgar: serrato ballottaggio Dzemaili-Nagy, lo svizzero è però avanti, essendo subentrato nelle ultime settimane in corsa a Poli.
4-3-3 o 4-2-3-1? Nel primo caso il centrocampista veneto potrebbe prendere il posto di vertice basso del centrocampo, con Soriano abbassato nel ruolo di mezzala assieme a Dzemaili. Nella seconda ipotesi, quella in realtà più probabile, l’italotedesco resterebbe avanzato sulla trequarti, con Poli e lo svizzero a formare una cinta fondamentale davanti alla difesa. Pronto a far ritorno in campo Lyanco al fianco di Danilo, come Palacio in avanti: rischia invece la panchina un Sansone non al top, essendosi allenato a parte durante questa settimana, con Orsolini pronto a rilevare almeno dall’inizio il numero 10 del Bologna.

UDINESE (4-3-3): Musso, De Maio, Ekong, Nuythinck, Ter Avest; Larsen, Sandro, Mandragora; Pussetto, Okaka, De Paul. All. Nicola.
BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli, Dzemaili; Orsolini, Soriano, Palacio; Santander. All. Mihajlovic.

Arbitro: Davide Massa di Imperia. Assistenti: Elenito Giovanni Di Liberatore (Teramo) e Ciro Carbone (Napoli). IV Uomo: Antonio Giua (Olbia). Var: Luca Pairetto (Nichelino). Avar: Daniele Bindoni (Venezia).

About the author

Riccardo Rimondi

Nato a Bologna nel 1995, aspirante giornalista, in passato ha scritto per Calcio Estero News e tuttora collabora con Sport House: da Dicembre 2015 ha iniziato la propria esperienza con Tempi Supplementari Sport Bologna.
Tifosissimo (ovviamente) del Bologna in Italia, mentre per quel che concerne il calcio internazionale è un sostenitore del Tottenham in Inghilterra, dell'Athletic Bilbao in Spagna e del St.Pauli in Germania.