Dom. Set 15th, 2019

Il profeta del gol

1 min read

Era Dio sceso in terra su un campo da calcio. Senza blasfemia. Il calcio oggi saluta il Profeta del Gol, come lo aveva ribattezzato Sandro Ciotti nel meraviglioso documentario a lui dedicato. Johan Cruijff se ne è andato ma è stato sicuramente il più grande giocatore europeo di tutti i tempi, il più grande rivoluzionario di sempre assieme alla sua Ajax, assieme alla sua Olanda. Chi ha potuto vederlo giocare dal vivo si è lustrato gli occhi, chi ha potuto ammirarlo almeno in televisione, non può dimenticarlo. Il suo Ajax ha davvero cambiato il modo di giocare al calcio, vincendo tre Coppe Campioni – come si chiamava allora – consecutive. Ha vinto Palloni d’Oro, ha vinto tutto, sia da giocatore, prima in Olanda poi in Spagna. Ha vinto tutto da allenatore, dell’Ajax e del Barcellona.

Era un uomo di battaglie politiche e sociali, il primo a usare la sua immagine e il suo potere mediatico per strappare ricchi contratti, pubblicitari e calcistici. Ma per chi l’ha visto giocare rimarrà per sempre il Profeta del Gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *