Ven. Dic 6th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Atletico in trionfo!

1 min read

L'Atletico Madrid vince la prima edizione di We Love Football (foto We Love Football).

ATLETICO MADRIS-PAOK SALONICCO 3-1

ATLETICO MADRID (4-4-2): Linares, Perez, Suliman, Martinez, Masogo, Teguia, Hyjer, Carpintero (Dunitru), Navarro, Coronado, Garcia. A disp. Ortega, Masogo, S. Perez, Gonzalez, Campos, Barba, Granizo, Cortez. All. Rodriguez.

PAOK SALONICCO (4-3-3): Talicmanidis, Tachatos, Grosdis, Moutzouris, Macharidis, Voutsas, Vrakas, Goutzioridis, Pournaras, Kalfoutzos, Georgiadis. A disp. Bounbas, Theodoridis, Xifilinos, Batalamas, Papadopoulos, Provatidis, Atmatzidis, Varsamidis, A. Batalamas. All. Alexiadis.

Arbitro: Rizzoli di Bologna.

Reti: 20′ pt Navarro, 26′ pt Martinez, 17′ st rig. Perez, 21′ st Batalamas.

La prima edizione di We Love Football, la riuscitissima kermesse riservata alle formazioni Under15 di alcuni dei migliori vivai europei, è andata in archivio: ad alzare la coppa riservata al vincitore, è stato l’Atletico Madrid che nella finalissima del Dall’Ara, arbitrata da Nicola Rizzoli, ha battuto 3-1 il Paok Salonicco. Un’affermazione piuttosto chiara con la partita giocata su ritmi piuttosto elevati ma decisa già dopo venti minuti nei quali gli spagnoli si sono trovati a condurre 2-0.

 

Le premiazioni di We Love Football (foto We Love Football).
Le premiazioni di We Love Football (foto We Love Football).

Ecco i premi individuali della manifestazione organizzata da Marco De Marchi.

Capocannoniere (premio Lavoro Più): Remo Masoecco ( Torino)

Miglior portiere: Mattia Sordini (Fiorentina)

Miglior difensore: Adrian Luque Martinez (Atletico Madrid)

Miglior centrocampista: Teodoros Pournaras (Paok Salonicco)

Miglior attaccante: Georgios Vrakas (Paok Salonicco)

Miglior allenatore: Roel Clement (Anderlecht)

Miglior giocatore della finale (premio Plastica Marconi in ricordo di Marco Pavignani): Victor Carpentero (Atletico Madrid)

Miglior giocatore del torneo (premio Allianz Bank): Hossein Zamani (Ajax)

Premio Fair play: Zenit San Pietroburgo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *