Dom. Dic 15th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Prime libere: Dovi davanti a tutti

2 min read

Andrea Dovizioso su Ducati (Foto by www.motogp.com)

Andrea Dovizioso (Foto by Ducati Press)
Andrea Dovizioso (Foto by Ducati Press)

Prime prove libere, oggi, per la MotoGp sul circuito argentino di Termas de Rio Hondo. Nella prima sessione il più veloce di tutti è stato Andrea Dovizioso che ha messo la sua DesmosediciGp davanti a tutti chiudendo col miglior tempo in 1:43.684, seguito da Marc Marquez sulla prima Honda ufficiale e Yonny Hernandez dell’Aspar Team. Il forlivese, invece, nella seconda sessione si è piazzato al decimo posto in 1:42.635. Al primo posto, questa volta, si piazza Marc Marquez in 1:41.579. Quindicesimo Andrea Iannone, sull’altra Ducati DesmosediciGp, col tempo di 1:42.593. Settimo si è piazzato Valentino Rossi, Solo quattordicesimo l’altro pilota ufficiale Yamaha e campione del Mondo, Jorge Lorenzo.

Le gomme scelte per il fine settimana saranno a mescola media e dura con l’opzioni delle intermedie Power e delle Michelin rain. Manca Michele Pirro, del team Ducati Octo Pramac che si unirà al gruppo domani.

Solo otto piloti scendono in pista nelle fasi iniziali, gli altri attendono ai box e in testa alla classifica provvisoria si piazza Scott Redding, Octo Pramac, con il tempo di riferimento di 1:46.023. Seguono Yonny Hernandez (Aspar) ed Ector Barbera di Avintia Racing, poi Andrea Dovizioso, su Ducati a chiudere il quartetto delle moto di Borgo Panigale.

Primo delle Honda è Marquez a 0.415s dal primo seguito da Andrea Iannone, ducatista ufficiale numero 29. Le Yamaha del team Movistar attendono ai box con Jorge Lorenzo che esce quando mancano 30 minuti alla fine delle prove. Il compagno di box Valentino Rossi prende la via della pista a 27 minuti dal termine quando rientra il maiorchino.

A 22 minuti dalla fine Maverick Vinales mette la sua Suzuki davanti alle Ducati e il suo primato è subito battuto da Marc Marquez con il tempo di 1:44.886. Marquez torna davanti a tutti fermando il crono sul 1:43.778, con il compagno di scuderia Dani Pedrosa che si piazza al terzo posto a 0.453 da lui, tra di loro Viñales. Negli ultimi secondi le posizioni cambiano ancora, Dovizioso strappa il primato delle FP1 allo spagnolo, terzo è Hernadez, quarto il numero 25 Suzuki e quinto il compagno di scuderia Espargaro; i loro due prototipi per la prima volta montano il cambio totalmente ad innesti continui, la novità della scuderia Ecstar del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *