Dom. Dic 8th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

ESCLUSIVA TEMPI SUPPLEMENTARI Pierpaolo Marino: «Sarà grande Bologna»

2 min read

Atalanta B.C Serie A TIM 2011- 12 Presentazione German Gustavo Denis Nella foto Marino

Pierpaolo Marino è uno dei migliori direttori sportivi italiani in circolazione, ora in attesa di una sistemazione dopo l’addio anticipato, l’estate scorsa, con l’Atalanta. Il dirigente avellinese, già diesse di Napoli, Roma e Udinese, ha parlato in esclusiva a Tempi Supplementari. Pensieri sparsi sul futuro, del calcio ma anche del Bologna, oggi guardato da tutti gli addetti ai lavori con un occhio di riguardo.

 

Il suo futuro potrebbe essere a Bologna? «Sinceramente non ho avuto nessun incontro e nessun contatto con la società felsinea».

 

Cosa ne pensa dell’attuale corso societario del Bologna? «Una società che promette davvero bene, dalla grande progettualità, con una proprietà appassionata e importante: finalmente Bologna può godere di una società all’altezza della propria tradizione e di una grande tifoseria».

 

Dopo anni in cui il Bologna ha arrancato… «Il Bologna ha sofferto tanto in questi anni, avendo conosciuto le categorie inferiori. Negli ultimi trent’anni la piazza ha raccolto meno di quanto meritasse: una città che, vista la grande passione calcistica, dovrebbe essere stabilmente in lotta per le posizioni che valgono l’Europa».

 

L’obiettivo Europa è fattibile? «Le basi per poter ambire a un Bologna che arrivi in Europa l’anno prossimo ci sono tutte. La società ha voglia di crescere: fondamentale sarà la permanenza di Roberto Donadoni sulla panchina rossoblù. L’allenatore bergamasco, oltre agli indiscutibili meriti, ha la consapevolezza di cosa va migliorato nella rosa, dopo tre quarti di stagione saprà sicuramente cosa indicare per la campagna acquisti estiva».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *