Lun. Dic 9th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

La Virtus piange il Duca Nero

2 min read

Il ricordo di McMillian sul sito dei Lakers

Il Duca Nero se ne è andato. Il mondo del basket piange Jim McMillian, 68 anni compiuti a marzo, due stagioni in Italia con la Virtus Bologna e uno scudetto nel 1979-80. Prima aveva lasciato traccia importante anche nella Nba con un titolo vinto nel 1972 con i Los Angeles Lakers. I tifosi della Sinudyne impazzivano per le sue giocate, per il suo tiro vellutato. A Bologna giocava da guardia e con Cosic, formava una coppia straordinaria di stranieri. Nella finale con Cantù, vinta 2-0, McMillian realizzò 38 punti nella sfida decisiva. Era la Virtus di Villalta, Caglieris, Bertolotti, Generali, Martini, Valenti, Cantamessi e Govoni. Guidata in panchina da Terry Driscoll e con l’avvocato Porelli presidente.

Lo ricorda così il sito della Virtus: «Il Duca Nero è stato sogno e delizia di chi ha avuto la fortuna di vederlo giocare, con la canotta della Virtus, capace pure a fine carriera di dispensare il suo basket illuminato, da stella Nba che doveva convivere con gli acciacchi ma aveva dentro uno spirito vincente, una lucidità di pensiero e una visione del gioco da sembrare, ai nostri occhi di appassionati, un eterno ragazzo. Il popolo della V nera piange Jim McMillian, uno dei suoi più grandi protagonisti, che ha lasciato un po’ più vuoto e smarrito il firmamento del basket».

Parla di lui anche Jeanie Buss, presidente attuale dei Lakers e compagna di Phil Jackson, nonché ex moglie del grande pallavolista Steve Timmons: «La sua perdita è un giorno triste per tutti noi, è stato un uomo-chiave nella conquista del nostro primo titolo Nba a Los Angeles».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *