Dom. Dic 15th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna: le cinque partite da incorniciare del 2016

2 min read

Inter e Bologna tornano ad affrontarsi al Meazza, questa volta in Coppa (foto pagina Facebook Bologna fc).

Il 2016 è stato un anno tra luci – abbastanza – e ombre – solo qualcuna – per i rossoblù che hanno giocato grandi partite ma anche offerto piccole prestazioni. L’ultima parte della stagione scorsa e la seconda metà di questo inizio torneo sono sicuramente da dimenticare, i due inizi da ricordare. Ottimo come il Bologna ha iniziato il suo 2016 solare e ottimo lo start del campionato in corso. Poi, anche a causa di alcuni “pensati” infortuni, la squadra si è bloccata. Ecco, secondo noi, le cinque partite da ricordare giocate dai rossoblù nel 2016.

6 gennaio 2016

Milan-Bologna 0-1. Il 2016 rossoblù non potrebbe iniziare in maniera migliore: Giaccherini firma infatti, nel giorno dell’Epifania, il colpo a Milano, permettendo ancora una volta al Bologna di passare da neopromossa sul campo del Meazza. L’ultima volta nel 2008-09, con il 2-1 firmato Valiani e Di Vaio.

24 gennaio 2016

Sassuolo-Bologna 0-2. Due stagioni prima la sconfitta al Mapei Stadium consegnò agli allora uomini di Pioli il poco invidiabile ultimo posto in solitaria, oltre a rappresentare il primo successo nella storia dei neroverdi in Serie A: due stagioni dopo il Bologna si prende una dolce rivincita, espugnando Reggio Emilia grazie alle reti di Giaccherini e del fresco ex Floccari.

19 febbraio 2016

Bologna-Juventus 0-0. Il nemico, sportivamente parlando, non passa: il Bologna ha infatti il merito di bloccare a 15 la striscia di vittorie consecutive della Juventus in campionato, mettendo in mostra una prestazione per nulla subordinata agli uomini di Massimiliano Allegri. Un pareggio che illuderà diversi tifosi, convinti addirittura di poter rientrare in corsa per l’Europa. Il finale di stagione dirà ben altro, ma per una sera il Bologna si gode i complimenti di tutta Italia per aver bloccato quella che sembrava diventata un’armata invincibile.

11 aprile 2016

Roma-Bologna 1-1. In un finale di stagione avaro di soddisfazioni, il Bologna torna da Roma con un punto, ponendo fine ad una preoccupante striscia di 3 sconfitte consecutive: di Rossettini il vantaggio iniziale, pareggio di Salah a inizio nella ripresa, con l’egiziano che ha la sfortuna di prendere ben 3 legni durante la gara. Bologna che diventa arbitro del secondo posto con questo pareggio: con i 2 punti in più i giallorossi avrebbero ottenuto la qualificazione in Champions League ai danni del Napoli.

25 settembre 2016

Inter-Bologna 1-1. Altro prestigioso scalpo per il Bologna, capace di bloccare i nerazzurri a San Siro: Destro, che nella città meneghina a febbraio ha posto fine anzitempo alla propria stagione, firma l’iniziale di vantaggio, solo parzialmente recuperato dall’Inter grazie ad un eurogol di Perisic. 10 punti in 6 gare, una delle migliori partenze stagionali del Bologna da 15 anni a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *