Dom. Dic 15th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

L’oro di Napoli: Bologna sogna con Destro

3 min read

www.bolognafc.it)

Una doppietta da brividi attende il Bologna al Dall’Ara, oggi il Napoli e mercoledì il Milan. Infatti, questa sera alle 20,45, i rossoblù ospitano, nella sfida valevole per la 23ª giornata di Serie A, i partenopei di Maurizio Sarri. Due squadre in buona forma, come dimostrano le ultime 5 gare: 11 punti per gli azzurri, bloccati però a sorpresa in casa dal Palermo nello scorso turno, mentre sono 10 quelli ottenuti dal Bologna, raggiunto a Cagliari in un finale che poteva essere migliore. Nella sfida d’andata, disputata a settembre, il Napoli si impose per 3-1: vantaggio firmato da Callejon, momentaneo pareggio di Verdi e successiva doppietta del subentrante Milik, che proprio stasera torna tra i convocati dopo il grave infortunio patito con la nazionale polacca.

Sono 57 i precedenti tra le due compagini al Dall’Ara: il bilancio pende dalla parte del Bologna, con 30 vittorie, 13 pareggi e 14 successi esterni. L’ultima vittoria felsinea risale al 3-2 dell’anno scorso: Destro fu il protagonista con una doppietta, l’ultima da lui realizzata in Serie A. L’ultimo pareggio risale alla stagione 2013-2014, con il 2-2 agguantato da Bianchi nel finale, mentre lo 0-3 del 2012-2013 corrisponde all’ultima vittoria partenopea: in quella sfida andò a segno anche Dzemaili che allora vestiva la maglia campana.

Il Bologna, giocoforza, cambia qualcosa in difesa: Krafth squalificato lascia il posto a Torosidis, mentre l’altro greco, Oikonomou, dovrebbe essere rilevato da capitan Gastaldello, al rientro dopo l’infortunio e in gruppo a tutti gli effetti ormai da una settimana. Confermati, ovviamente, Maietta e Masina. Quattro uomini disponibili a centrocampo, o meglio cinque, visto l’inserimento – all’ultimo momento – tra i convocati di Saphir Taider che, comunque, non dovrebbe scendere in campo: Dzemaili e Nagy sicuri di una maglia, ballottaggio Donsah-Pulgar per l’ultimo posto. Se dovesse giocare il ghanese, Nagy arretrerebbe in cabina di regia, mentre con il cileno il talento magiaro verrebbe impiegato come mezzala. In attacco, come sottolineato da Donadoni, Verdi non ha ancora i 90 minuti nelle gambe: confermato dunque il tridente Di Francesco-Destro-Krejci, con l’ex Milan pronto ad entrare dalla panchina nella ripresa.

Nel Napoli torna Koulibaly al centro della difesa, con Albiol al suo fianco e Hysaj e Ghoulam sull’esterno: si ricompone così la difesa titolare del Napoli che ha subito pochissime reti da quando è stata impiegata. A centrocampo solo Hamsik è sicuro del posto: Zielinski invece è favorito su Allan come l’ex Diawara lo è su Jorginho, autore di prove impalpabili nell’ultimo periodo. In attacco confermato il tridente leggero Callejon-Mertens-Insigne: dalla panchina è pronto a subentrare, in caso di difficoltà, Pavoletti. Molto difficile, invece, l’impiego di Milik anche a gara in corso.

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina; Nagy, Pulgar, Dzemaili; Di Francesco, Destro, Krejci. All. Donadoni.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *