Mer. Feb 26th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Il Bologna vuol tornare a fare punti con la Samp

2 min read

Federico Di Francesco (foto pagina Facebook Bologna fc)

Nella 24ª giornata di Serie A il Bologna sarà di scena domani a Marassi, alle ore 18, al cospetto della Sampdoria.

Squadre che arrivano al match con due momenti diametralmente opposti: positivo quello dei blucerchiati, con alle spalle un doppio successo di prestigio. Prima la vittoria interna contro la Roma, poi quella esterna col il Milan. Di contro il Bologna, nelle ultime due gare di campionato, ha collezionato come noto due sconfitte, contro Napoli e Milan, che hanno messo fine al trend positivo dell’ultimo mese, che parlava di 11 punti nelle precedenti 6 gare.

Gli uomini di Giampaolo hanno un ottimo ruolino di marcia quando affrontano le prime 9 compagini della classe: ben 16 i punti raccolti, sui 30 totali in classifica, mentre faticano maggiormente contro le squadre della parte destra della classifica (14 punti raccolti). Al contrario, il Bologna non riesce a collezionare punti contro le medio-grandi del campionato (appena 5 punti), in compenso però non stecca le sfide contro le compagini della parte destra della classifica contro le quali ha ottenuto ben 22 punti.

I precedenti a Marassi sorridono ai padroni di casa: 21 vittorie blucerchiate, 12 pareggi e 11 successi per i rossoblù. L’ultimo successo della Doria risale allo scorso anno, con il 2-0 firmato Eder-Soriano: l’ultimo pareggio è arrivato nella stagione 2013-2014, con Diamanti, all’ultima presenza con la maglia del Bologna, che pareggiò nel finale di gara l’iniziale vantaggio di Gabbiadini, mentre per trovare l’ultimo successo bisogna risalire alla stagione 1997-98, quando la tripletta di Andersson ribaltò l’iniziale doppio vantaggio ad opera di Montella e Veron.

Per quanto riguarda le formazioni, la Sampdoria dovrebbe confermare l’undici che ha espugnato il Meazza, con Giampaolo che ha un dubbio sulla trequarti con Djuricic che insidia Bruno Fernandes. Coppia d’attacco composta da Quagliarella e, soprattutto, Muriel, pericolo numero uno per la retroguardia rossoblù.

Tre gare in una settimana impongono invece al Bologna qualche cambio nell’undici titolare: Masina tornerà a sinistra, Mbaye potrebbe essere confermato a destra dopo la buona prova contro il Milan. Al centro della difesa, qualora Gastaldello non dovesse smaltire il dolore al ginocchio, pronto Oikonomou ad essere chiamato in causa Solito dubbio Pulgar-Viviani in regia, con il primo che potrebbe rifiatare, cosi come potrebbe rifiatare l’ungherese Nagy, con Donsah che dovrebbe trovare spazio a fianco di Dzemaili. In attacco si va verso l’esclusione di Verdi, con Donadoni che potrebbe riproporre Di Francesco per non sovraccaricare un giocatore appena rientrato da un lungo infortunio.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Skriniar, Silvestre, Regini; Praet, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Quagliarella, Muriel.

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Mbaye, Gastaldello, Maietta, Masina; Donsah, Viviani, Dzemaili; Di Francesco, Destro, Krejci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *