Sab. Ago 15th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Sampdoria-Bologna 3-1, le PAGELLE

3 min read

Blerim Dzemaili è tornato in rossoblù (foto pagina Facebook Bologna fc)

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

Per la prima volta da quando pubblichiamo le pagelle è doverosa una premessa: il Bologna non meritava di perdere questa gara. Certo ha rinunciato un po’ troppo presto ad attaccare ma Sadiq ha avuto una clamorosa palla per il 2-0 e Verdi ha colpito una traversa clamorosa. E la grande determinazione a difendere la vittoria stava premiando il Bologna perché la Samp non aveva più energie. Poi è arrivato un rigore inventato completamente che ha cambiato completamente la gara.

BOLOGNA

DA COSTA 6,5. Compie un paio di interventi importanti che salvano il vantaggio rossoblù e capitola solo nel finale, con il là dato da un rigore inesistente.

TOROSIDIS 5. Spostato al centro per l’infortunio di Maietta ci prova, anche se sbaglia in maniera clamorosa in occasione del raddoppio blucerchiato.

OIKONOMOU 5. Balla a lungo, commette qualche errore di troppo ma il fortino avrebbe retto se non ci fosse stato il rigore totalmente inventato.

MAIETTA sv. Veramente sfortunato: si fa male praticamente subito ed è costretto ad uscire lasciando – senza colpe sia chiaro – il Bologna, già senza Gastaldello, senza la cerniera difensiva titolare. Dal 13’ pt Mbaye 6. Non demerita quando entra in campo e l’autogol arriva a gara ormai ampiamente compromessa.

MASINA 6. Dal suo sinistro arriva il là dell’azione che porta al gol dei rossoblù: un cross che sembrava quasi perso, poi Destro e Verdi lo trasformano in un un’arma vincente.

DONSAH 6. Colpisce un palo clamoroso con un tiro che poteva aver miglior fortuna: incrocia perfettamente di destro ma la palla sbatte sulla base del montante.

PULGAR 6. Diga davanti alla difesa: non per niente nel secondo tempo Giampaolo mette in campo anche Dodò per poter allargare il gioco e non infilarsi nell’imbuto centrale.

DZEMAILI 6,5. Diventa il primo bomber rossoblù con il gol del vantaggio bolognese: ma è la sua presenza continua nel gioco e la sua personalità che aiuta il Bologna in ogni momento della gara.

VERDI 6,5. Grande intuizione in occasione del vantaggio del Bologna con il retropassaggio che consegna a Dzemaili la palla con i giri giusti da mettere in rete. La traversa su punizione sta ancora dondolando: sarebbe stato il 2-0 che avrebbe chiuso la partita. Dal 40’ st Di Francesco sv. Entra probabilmente solo per far rifiatare Verdi a gara persa.

DESTRO 6. Ha il grande merito di tenere viva la palla che poi Verdi appoggia a Dzemaili per il gol del vantaggio rossoblù. Poi l’infortunio che lo toglie di mezzo, prima della fine del primo tempo. Dal 45’ pt Sadiq 4,5. Sbaglia un gol già fatto che doveva chiudere la partita e per il resto non la prende proprio mai.

KREJCI 5,5. Di sicuro non è una partita facile, neppure per lui, ma comunque il suo lo fa davvero sempre con la fascia da arare su e giù.

ALLENATORE DONADONI 5,5. Non è stato sicuramente fortunato: perde Gastaldello nel riscaldamento, Maietta nei primi 15 e Destro prima del 45’. La squadra fatica molto a ripartire nel secondo tempo ed è molto slegata, lui si sgola ma non sempre riesce a farsi ascoltare: poi il crollo finale che cambia tutto.

ARBITRO FABBRI 5. Nel finale fischia il rigore che toglie i tre punti al Bologna, anche se lui non l’aveva assegnato ed è stato l’addizionale Marinelli a fischiarlo: e questo cambia tutto. Purtroppo a scapito del Bologna.

SAMPDORIA: Viviano 6; Bereszynski 6, Silvestre 6, Skriniar 6, Regini 5 (1’ st Djuricic 6); Praet 6, Torreira 5,5, Linetty 5 (1’ st Dodò 5); Bruno Fernandes 5,5 (13’ st Schick 6,5); Quagliarella 5,5, Muriel 6. All. Giampaolo 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *