Gio. Ott 17th, 2019

Arriva la Juventus e Bologna sogna il colpaccio

2 min read

Mattia Destro dovrebbe tornare titolare contro l'Inter (foto www.bolognafc.it).

Il Bologna, nell’ultima giornata del massimo torneo, ospita la Juventus: una sfida che conta solo per gli almanacchi, complice una salvezza raggiunta dai padroni di casa di fatto a dicembre, mentre i bianconeri hanno ottenuto domenica scorsa in casa contro il Crotone il sesto scudetto di fila, il numero 33 della loro storia.

Gli uomini di Donadoni confermano, purtroppo, una forbice sempre più larga tra le prime della classe e il resto del gruppo: nelle 11 sfide disputate contro le prime 6 compagini in classifica, i rossoblù hanno ottenuto un solo punto, contro la Lazio, sui 33 a disposizione.

La gara contro una Juventus con la testa alla finale di Champions League a Cardiff potrebbe, dunque, dare la possibilità di migliorare leggermente questo dato non certo esaltante.

Per quanto concerne i precedenti in Emilia, quella di domani rappresenterà la 77ª sfida in A tra le due compagini: 22 i successi rossoblù, l’ultimo è stato il netto 3-0 del campionato 1998-99, 25 i pareggi e 29 i successi bianconeri. Nello scorso torneo il Bologna bloccò sullo 0-0, con una prestazione sontuosa, una lanciatissima Juventus – che veniva da un lunghissimo filotto di vittorie – mentre l’ultima vittoria bianconera risale al 2013-2014: un netto 2-0 da parte degli allora uomini allenati da Antonio Conte.

Per quanto riguarda le formazioni, il Bologna potrebbe tornare al 4-3-3 adottato per gran parte della stagione. L’undici sceso in campo a Milano dovrebbe essere confermato, con Pulgar per l’infortunato Di Francesco, Gastaldello al posto di Maietta e il ritorno al tridente offensivo Verdi-Destro-Krejci. In caso di 4-2-3-1 fuori il cileno e dentro, nel ruolo d’esterno offensivo, Luca Rizzo.

La Juventus invece, nonostante l’imminente impegno in terra gallese, non stravolge completamente il proprio undici: spazio al giovane Audero in porta, in difesa dal primo minuto Lichsteiner, Benatia ed Asamoah, mentre a centrocampo dovrebbero trovare una maglia da titolare Marchisio e Khedira, con Pjanic preservato per la sfida contro il Real Madrid. Non dovrebbe invece cambiare l’attacco, con Cuadrado-Dybala-Mandzukic alle spalle di Gonzalo Higuain.

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Oikonomou, Mbaye; Donsah, Pulgar, Taider; Verdi, Destro, Krejci. All. Donadoni.

JUVENTUS (4-2-3-1): Audero; Lichsteiner, Bonucci, Benatia, Asamoah; Marchisio, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All. Allegri.

Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *