Mer. Set 18th, 2019

Gabriele Corbo, il futuro è adesso

2 min read

Gabriele Corbo con la maglia della Nazionale (foto Instagram Gabriele Corbo)

Ennesimo colpo estivo di prospettiva per il Bologna: la società è infatti pronta ad assicurarsi le prestazioni di Gabriele Corbo, 18enne difensore centrale proveniente dallo Spezia, grazie un investimento importante: circa 2 milioni di euro.

Centrale difensivo di grande tecnica e prestanza fisica – 186 centimetri per 76 chilogrammi – Corbo abbina un ottimo senso della posizione ad un piede davvero educato: dotato di buona rapidità e di una discreta velocità, dagli addetti ai lavori è descritto come un giocatore tatticamente molto intelligente, in grado di fungere da regista arretrato, dalle buone letture difensive e capace di guidare la linea arretrata con personalità, caratteristiche che l’hanno portato ad essere paragonato a Daniele Rugani.

Classe 2000, prima di approdare in Liguria dalla Torre Annunziata è passato in precedenza da diversi provini con le maglie di Inter e Juventus, oltre che dal Benevento: dal 2014 milita nello Spezia, nelle cui giovanili ha ben figurato al punto da guadagnarsi nel 2016 la maglia azzurra, collezionando 15 presenze con le nazionali Under 17 e Under 18, di cui fa tuttora parte con un ruolo da protagonista.

L’esordio con i grandi è invece arrivato, dopo la firma di fine marzo del primo contratto da professionista fino al 2022, nella penultima giornata di Serie B contro l’Avellino.Nel proprio bagaglio personale può annoverare anche un’esperienza maturata a marzo nell’FC Bayern Campus, prestigiosa cantera del Bayern Monaco: oltre al club bavarese anche Arsenal, Inter, Valencia e Juventus e più recentemente Spal e Sampdoria hanno mostrato forte interesse nei confronti del centrale campano.

La volontà del giocatore è quella di misurarsi con i grandi: Corbo dovrebbe aggregarsi in ritiro alla prima squadra e lì si valuterà la possibilità di inserirlo fin da subito nelle rotazioni.Le qualità ci sono tutte: al Bologna il compito di preservare e aiutare a crescere un difensore di primo livello e di sicuro avvenire.