Mer. Set 18th, 2019

La forza di Sansone

3 min read

Nicola Sansone con la maglia del Villarreal (foto Twitter Nicola Sansone)

Nicola Sansone si appresta ad essere il primo colpo in entrata del mercato invernale del Bologna: l’esterno italotedesco è pronto a riabbracciare l’Emilia dopo 2 anni e mezzo in terra iberica con la maglia del Villarreal.
Decisiva la volontà del giocatore di tornare nel nostro Paese e di poter tornare a competere per la maglia della Nazionale: superata la concorrenza di una Fiorentina alle prese con il caso Pjaca, anche se il diesse Corvino sembra decisamente di tutt’altra idea, e alla ricerca di una seconda punta di rilivevo: Stepinski, Muriel e Gabbiadini sono i principali nomi emersi nelle ultime settimane.I buoni uffici di Tullio Tinti, procuratore del giocatore e – storicamente – dello stesso Filippo Inzaghi, sembrano aver fatto il resto. Decisamente proficui sono stati i numerosi contatti avviati da settimane tra le parti, compreso l’incontro di sabato scorso tra Sansone, il suo entourage e il diesse Bigon a Casteldebole.

Il giocatore è pronto a trasferirsi sotto le Due Torri con la formula del prestito con diritto di riscatto intorno agli 8-10 milioni di euro, formula favorita dall’ingaggio di 2 milioni euro netti a stagione percepiti al Villarreal, club con cui ha un contratto in essere fino al 2021.Classe 1991, nato a Monaco Baviera da genitori originari della Campania, fino al 2010 si divide tra le giovanili e la seconda squadra del Bayern in Dritte Liga, corrispondente alla nostra LegaPro: chiude l’esperienza teutonica con 32 presenze e 3 reti.
Nel 2011 firma da svincolato per il Parma, che lo gira successivamente in prestito al Crotone: in Calabria si guadagna, con 36 presenze, 6 reti e 4 assist – tra cui una splendida punizione proprio contro il Bologna – divisi tra Coppa Italia e Serie B, la chiamata dei ducali.
Un annata e mezzo interlocutoria a Parma, con 8 gol e 6 assist in 45 incontri, prima della definitiva esplosione a Sassuolo alla corte di Eusebio Di Francesco. Il passaggio in neroverde avviene nel gennaio 2014, Sansone con le 20 marcature e i 15 assist complessivi in 88 presenze tra Serie A, Coppa Italia e preliminari di Europa League è uno dei protagonisti di una squadra che, nel giro di 2 anni, passa dalla salvezza allo storico traguardo europeo.
Nell’agosto 2016 il grande salto al Villarreal, squadra spagnola che da 20 anni a questa parte calca con buona costanza i campi europei: prime due annate positive, con 16 gol e 8 assist in 64 gare tra Liga, Europa League e Copa Del Rey, mentre nella stagione attuale viene messo da parte dai tecnici Calleja e Plaza, come dimostrano i 354 minuti giocati nelle 7 presenze stagionali in tutte le competizioni, con 1 gol e 2 assist a corredo di un inizio di annata non proprio indimenticabile.
Nello scacchiere di Inzaghi, Sansone rappresenterebbe un profilo estremamente duttile: in un ipotetico 4-3-3 potrebbe occupare il ruolo di ala sinistra in un ipotetico attacco completato da Santander ed uno tra Orsolini e Palacio, mentre nel 3-5-2 potrebbe ricoprire il ruolo di seconda punta al fianco del paraguaiano, consentendo cosi a Palacio di rifiatare e di poter dare il meglio da subentrante.