Mer. Set 18th, 2019

Presentazione Sansone e Soriano: «A Bologna per ritrovare continuità e ottenere la salvezza»

2 min read

Presentati nel pomeriggio, a Casteldebole, i due volti nuovi del Bologna: Roberto Soriano e Nicola Sansone.

Queste le parole dei due giocatori nati e cresciuti, anche calcisticamente parlando, in Germania.

Roberto Soriano

Il Rossoblù è una nuova avventura stagionale: «Bologna rappresenta una bella sfida, la classifica non è buonissima ma abbiamo la voglia di entrare subito nel gruppo e allenarci al massimo, sono carico per il girone di ritorno. Mi è capitato di ritrovarmi talvolta con la Sampdoria in zona retrocessione, conosco questi momenti e potremo voltare pagina, cancellando il girone d’andata, a suon di prestazioni».

Le esperienze di Torino e Villarreal non sono state particolarmente positive, anche per il ruolo nel quale è stato impiegato: «A Torino non ho trovato tanto spazio, mi è mancata la continuità: avrei potuto fare di più nelle occasioni avute, mi è mancata fiducia per potermi esprimere al meglio. L’esperienza iberica? Dopo un primo anno positivo non ho avuto continuità. Ruolo preferito? La mezz’ala, ma ho giocato anche da trequartista. Nel 3-5-2 non ho giocato tante volte in carriera, ma fare la mezz’ala mi piace, l’ho sempre fatto e ho trovato anche qualche gol. Spero fin da subito di trovare una gioia personale, la partita di sabato contro la Juventus è una sfida che ognuno vorrebbe giocare».

Nicola Sansone

Un rientro in Italia dopo 2 anni e mezzo in Spagna: «Ho scelto Bologna perché è stata la squadra che mi ha cercato di più, a Sassuolo ho vissuto in prima persona la lotta per non retrocedere, so benissimo come dobbiamo affrontare il girone di ritorno. Già in estate avrei voluto lasciare il Villarreal, purtroppo non si è concretizzato nulla: a Bologna spero di trovare quella continuità che mi è mancata in questa prima parte di stagione».

L’approdo sotto le Due Torri lo ha fatto felice: «La squadra ci ha accolto bene, i compagni sono fantastici. Per quanto mi riguarda posso giocare in tutti i ruoli dell’attacco. Ho visto il Bologna contro il Milan, una gara in cui tatticamente ha sbagliato poco ed è stata compatta, mancando nelle ripartenze, ma questo arriverà con il tempo. Il gruppo deve stare unito per superare questo momento, sono sicuro che ci salveremo a fine stagione».