Gio. Dic 5th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Coppa Italia. Pre BOLOGNA-JUVENTUS, Inzaghi: «Ripartire dalla prova di Napoli, siamo tutti decisi a fare meglio»

2 min read

Filippo Inzaghi (Foto Bologna Fc 1909)

Juventus avversaria di Coppa: ne parla il tecnico bolognese Filippo Inzaghi: «Ci siamo conquistati questa gara e ce la giocheremo contro la squadra, forse, migliore d’Europa: dobbiamo riuscire a fare bene e replicare quanto messo in mostra nell’ultima giornata di campionato a Napoli, dove siamo stati all’altezza».

Le scelte di formazione sono quasi obbligate: «In porta gioca Da Costa, persona straordinaria. Destro potrebbe giocare complice l’assenza di Santander, ma anche gli altri hanno la possibilità di scendere in campo: in base a quale tipo di gara faremo sceglierò quale tipo di punte impiegare. Pulgar? La schiena è a posto, oggi si è allenato: se è quello di Napoli, con me gioca sempre. Più in generale, con me gioca chi ci dà dentro e dà il massimo, senza guardare al nome sulla maglia ma solo al bene del Bologna».

Il capitolo infortunati è piuttosto ricco: «Domani non saranno della contesa Santander, Paz, Dzemaili e Nagy: quest’ultimo ha preso una botta al ginocchio, lo svizzero e l’argentino hanno rimediato un indurimento al polpaccio, mentre per Santander si tratta solo di un’infiammazione. Tutti e 4 sono recuperabili durante la prossima settimana, gli altri sono tutti a disposizione».

Sansone e Soriano, nuovi acquisti, probabilmente già in campo: «Devo valutare chi far giocare dei due, alla fine potrei optare per schierare entrambi. Entrambi sono in ottime condizioni, si tratta di giocatori che non avrei mai pensato di poter allenare a Bologna, e di questo ringrazio gli sforzi della società per arrivare a tutti e due, stanno facendo di tutto per accontentarmi e di questo sono molto contento. Soriano sarà della gara, mentre per quanto riguarda Sansone devo valutare se fargli giocare un’ora o mezzora. I loro ruoli? Soriano è la mezz’ala che ho voluto e cercato. Soprattutto nel 3-5-2 diventa un trequartista, ha le caratteristiche adatte per il mio gioco. Sansone può giocare da seconda punta in un 3-5-2 e da ala in un 4-3-3».

Il messaggio di Saputo è stato decisamente chiaro: «Il video è una riprova del suo voler far bene a Bologna, è dispiaciuto come tutti noi per la situazione venutasi a creare. Dopo sei mesi ho le idee più chiare su tutto, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità, le mie idee collimano con quelle della società e siamo tutti decisi a fare meglio».