Bologna Calcio Notizie

Le PAGELLE di ROMA-BOLOGNA 2-1

Sansone è stato uno dei pochi titolari a giocare contro l'Atalanta (foto pagina Facebook Bologna)
Sansone è stato uno dei pochi titolari a giocare contro l'Atalanta (foto pagina Facebook Bologna)

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 6,5. Para il parabile anche se qualche esitazione in uscita c’è stata: ovviamente sul rigore di Kolarov c’è ben poco da fare mentre qualcosina in più sul gol di Fazio avrebbe potuto farla.

MBAYE 6. Abbastanza attento in copertura ed evidentemente è questo che gli chiede Mihajlovic, anche se spesso ci sono dei conciliaboli tra il tecnico e il difensore.

DANILO 6,5. Non soffre praticamente mai la prestanza di un Dzeko abbastanza spento, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo partecipa involontariamente al rigore che decide la partita.

HELANDER 5,5. Meno preciso del compagno di reparto sia nei rilanci, sia nelle chiusure: è la causa del rigore che decide, di fatto, la gara. Bella, però, la reazione dopo la seconda rete della Roma e la proiezione offensiva.

DIJKS 6,5. Se gioca così è un giocatore sicuramente importante per qualunque squadra di serie A e può essere fondamentale per la salvezza del Bologna, impresa certamente molto difficile ma ancora non impossibile.

SORIANO 6,5. Una traversa che grida ancora vendetta e un’altra occasione che doveva finire in porta: bravissimo a farsi trovare pronto, molto meno nelle conclusioni. Diciamo che a Roma poteva essere l’assoluto protagonista.

PULGAR 5,5. Qualche errore di troppo anche se la diga che offre davanti alla difesa certamente serve e non poco alla tenuta difensiva del Bologna che indubbiamente regge bene l’urto romanista. Dal 30’ st Falcinelli 5,5. Ha la palla buona per battere Olsen ma non ci riesce: forse non sarebbe cambiato nulla, ma i gol bisogna farli.

POLI  6,5. Grande lavoro a centrocampo e grandissima conclusione al volo da fuori sulla quale compie un mezzo miracolo Olsen: poteva essere sicuramente sfruttata meglio. Dal 27’ st Dzemaili 5. Ha la responsabilità del secondo gol che alla fine risulta decisivo.

EDERA 5,5. Ha due occasioni notevoli per portare in vantaggio il Bologna e non le sfrutta: la serie A è impietosa e non ci si può permettere un simile lusso, soprattutto se l’obiettivo è la salvezza e i punti sono sempre decisivi. Dal 20’ st Svamberg 6. Entra e prova a giocare in un ruolo inedito, dove mancano due giocatori fondamentali come Orsolini e, soprattutto, Palacio.

SANTANDER 5,5. Lotta come un leone, ma stretto nella morsa Manolas-Fazio ha la vita davvero difficile e gli riesce soltanto un bellissimo assist per Falcinelli.

SANSONE 6,5. Una grande azione da sinistra verso il centro che porta alla rete della speranza: anche il Var conferma il gol dell’ex Villareal.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7. Il suo Bologna domina la Roma per oltre un tempo e meriterebbe sicuramente almeno un punto se non di più. Davvero un peccato.

ARBITRO DI BELLO 5,5. Il rigore che sblocca il risultato forse c’è ma non è proprio limpidissimo perché anche El Shaarawy si infila tra i due bolognesi. È pur vero che Helander non risparmia il contatto e quindi un danno lo procura.

ROMA: Olsen 7,5; Florenzi 5,5 (38’ st Santon sv), Manolas 7, Fazio 6,5, Kolarov 6; Cristante 5 (1’ st El Shaarawy 7) Nzonzi 5,5, L. Pellegrini 6; Zaniolo 6, Dzeko 6, Kluivert 5,5 (23’ st De Rossi 6). All. Di Francesco 6.