Ven. Dic 6th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Una vittoria che vale la salvezza

3 min read

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna (Foto Bfc 1909)

Incrocio salvezza al Dall’Ara: Bologna ed Empoli apriranno la 34ª giornata del massimo campionato sul manto verde del Dall’Ara, con calcio d’inizio fissato per le ore 15.

Due risultati su tre a disposizione per la truppa di Mihajlovic, forte dei 5 punti di vantaggio sui toscani maturati grazie alla vittoria contro la Sampdoria e alla contemporanea sconfitta empolese contro la Spal: con un successo la permanenza nella categoria sarebbe virtualmente raggiunta e da sigillare unicamente con la matematica, mentre un pareggio garantirebbe comunque di mantenere a debita distanza i toscani a 4 turni dal termine del campionato. In ogni caso parliamo della formazione – il Bologna – che ha fatto più punti di tutte le altre nelle 7 giornate, ben 16, davanti anche alla Juventus già campione d’Italia con largo anticipo.

Per l’Empoli invece non c’è scelta, pur arrivando da una sola vittoria (e tre sconfitte) nelle ultime cinque giornate. E ha un solo imperativo: i tre punti che consentirebbero agli uomini di Andreazzoli di portarsi a due punti dai felsinei, con il doppio confronto a favore, oltre a mettere pressione a Udinese e Genoa, le altre due squadre impelagate nei bassifondi della classifica. Dando quasi per accertato che il Frosinone non si possa riprendere, che il Chievo è già retrocesso, tutte queste formazioni lottano per evitare un solo posto. Insomma, in questo momento il futuro sembra decisamente più roseo rispetto a inizio 2019.

Sono 10 i precedenti al Dall’Ara nella massima serie tra le due compagini: bilancio leggermente a favore dei padroni di casa, con 4 successi maturati, seppur l’ultimo risalga al 2-1 della stagione 2003-‘04, con Bellucci e Pecchia abili a ribaltare l’iniziale vantaggio firmato da Totò di Natale. Sono 4 i pareggi, il più recente dei quali (0-0) maturato nella stagione 2016-’17, mentre nell’annata precedente lo spettacolare Empoli di Giampaolo passò al Dall’Ara per 3-2, pur con un terzo gol piuttosto contestato, firmando il secondo e ultimo successo in Emilia.

Capitolo formazioni: Mihajlovic ritrova Dijks e Santander dopo la giornata di squalifica scontata contro la Sampdoria, il terzino olandese rileverà Krejci sulla fascia sinistra, mentre El Ropero si accomoderà in panchina, pronto eventualmente a subentrare.
Va infatti verso la conferma la cavalleria leggera in avanti e la retroguardia, mentre a centrocampo persiste il solito dubbio: Dzemaili o Poli? Il ballottaggio dovrebbe essere vinto ancora una volta dal ritrovato giocatore elvetico, con la mezzala veneta relegata in panchina.
Out Mattiello, costretto ai box per i prossimi 15-20 giorni a causa di una lesione al retto femorale destro. Periodo sfortunato per il terzino scuola Juve, tornato tra i convocati proprio contro la Sampdoria.

A proposito di sfortuna: vera e propria moria in casa Empoli, colpito da un’incredibile serie di defezioni che ha privato il tecnico Andreazzoli di giocatori del calibro di Silvestre, dell’ex Maietta e diAntonelli, oltre al lungodegente La Gumina e ai vari Diks, Pajac e Polvani. Dovrebbe invece stringere i denti Farias, vicinissimo al Bologna a gennaio: la seconda punta brasiliana è pronta a fare coppia con il pericolo numero uno, Caputo, in avanti, qualora non dovesse farcela possibile inserimento del trequartista ex Roma e Fenerbahce Salih Uçan a supporto dell’attaccante pugliese. Ecco le probabili formazioni di Bologna ed Empoli.

BOLOGNA (4-2-3-1):Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Dzemaili, Pulgar; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.
EMPOLI (3-5-2):Dragowski; Veseli, Rasmussen, Nikolau; Di Lorenzo, Traorè, Bennacer, Krunic, Dell’Orco; Farias, Caputo. All. Andreazzoli.

Arbitro: Paolo Valeri di Roma2. Assistenti: Daniele Bindoni (Venezia) e Alessio Tolfo (Pordenone). IV Uomo: Riccardo Ros (Can B, Pordenone). Var: Daniele Chiffi (Padova). Avar: Luca Mondin (Treviso).