Gio. Ago 22nd, 2019

Le PAGELLE di BOLOGNA-PARMA 4-1

3 min read

Riccardo Orsolini ha segnato il gol del vantaggio contro il Parma (Foto pagina Facebook Official Orsolini).

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 6. Qualche responsabilità sul gol del Parma forse ce l’ha visto che l’uscita non è stata brillantissima su Inglese ma è chiaro che la sua serata è stata del tutto inoperosa.

MBAYE 7. Gervinho gira anche dalla sua parte ma, di fatto, non si rende mai pericoloso e quindi il merito della saldezza difensiva del Bologna di questa sera è anche suo.

DANILO 6,5. Non una serata particolarmente impegnativa ma comunque con Mihajlovic ha dato prova di grandissima qualità, non sbagliando praticamente una partita. Dal 41′ st Corbo sv. Giusto concedere qualche minuto ad un giocatore che viene considerato dal futuro piuttosto luminoso.

LYANCO 7. Prestazione più che positiva: Mihajlovic lo ha voluto e il serbo-brasiliano lo ha ricambiato con un girone di ritorno – al netto dei suoi infortuni – davvero all’altezza della situazione. Giocatore fondamentale per la salvezza di questo Bologna e corona il tutto con un perfetto gol di testa.

KREJCI 6,5. Nel primo tempo si trova solo davanti a Sepe e spreca malamente ma, tutto sommato, in fase di spinta riesce a non far rimpiangere l’ottimo Dijks, e anche lui mette il suo sigillo a questa salvezza che ancora matematica non è ma l’Empoli è sotto cinque punti con Torino e Inter da affrontare.

PULGAR 7. Un’altra giornata da incorniciare: entra nel primo gol con il passaggio per Dzemaili che poi smarca Orsolini, Sepe segna nella sua porta ma il merito è tutto suo con un gran tiro dei suoi. Da oggetto misterioso anche lui diventa uomo mercato.

DZEMAILI 7. L’assist per il gol di Orsolini è una meraviglia e comunque dopo un girone d’andata davvero difficile, nell’ultima parte di stagione si è ritrovato, diventando anche lui un uomo importante per la salvezza.

ORSOLINI 7,5. Con l’arrivo di Mihajlovic è diventato il giocatore cardine del gioco rossoblù: segna e segna tanto, Ormai è diventato un uomo mercato che porterà comunque un bel gruzzolo nelle casse del Bologna. Bravo, davvero: peccato che Pippo Inzaghi lo vedesse interno di centrocampo.

SORIANO 6. X Dal 30′ st Svamberg 6,5. Un ingresso che aiuta la squadra a far bene, per un finale davvero esaltante che, praticamente, regala la salvezza al Bologna.

PALACIO 7. Un folletto imprendibile che, malgrado l’età, diventa l’uomo cardine per la qualità che in questa squadra ha solo lui. Un esempio di personalità e professionalità: meriterebbe finalmente il gol al Dall’Ara.

DESTRO 6. Non una prestazione brillantissima anche perché si mangia due volte il gol del vantaggio in un primo tempo che ricalca il secondo. Le occasioni propizie ci sono state, avrebbe potuto dare di più. Dal 21′ st Santander 6,5. Si divora un gol già fatto, ma la sua presenza è comunque sempre importante per questo Bologna.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7,5. Porta in salvo un Bologna ereditato da ampiamente retrocesso e questo nessuno potrà mai toglierglielo anche se non sarà più l’allenatore del Bologna. E questo forse sarà un peccato perché ha mostrato di saperci davvero fare. Il voto è da intendersi a tutta la sua esperienza bolognese.

ARBITRO PAIRETTO 6,5. Un’espulsione che ci sta affossa definitivamente il Parma, per il resto in qualche occasione lascia un po’ troppo correre ma alla fin fine non incide sul risultato ed è quello che deve fare l’arbitro.

PARMA: Sepe 6; Iacoponi 5, Bruno Alves 4, Bastoni 5, Gazzola 4,5 (15′ st Siligardi 5), L. Rigoni 5, Scozzarella 5, Dimarco 4,5; Gervinho 5, Ceravolo 4,5 (16′ st Inglese 6), Sprocati 4,5 (15′ st Sierralta 5). All. D’Aversa 4,5.