Bologna Calcio Notizie

L’Olimpico per sognare in grande

Sansone è stato uno dei pochi titolari a giocare contro l'Atalanta (foto pagina Facebook Bologna)
Sansone è stato uno dei pochi titolari a giocare contro l'Atalanta (foto pagina Facebook Bologna)

Ennesimo Monday Nightstagionale per il Bologna, questa volta ospite della Lazio nella 37ª e penultima giornata di campionato.
Compagine biancoceleste reduce dalla vittoria in Coppa Italia, che le garantirà a prescindere dal posizionamento finale in campionato, l’accesso alla fase a gironi della prossima Europa League: e il quarto posto, matematica alla mano, non può più essere raggiunto dalla truppa di Simone Inzaghi.
Di contro, i ragazzi di Sinisa Mihajlovic potrebbero ottenere l’aritmetica salvezza ancor prima di scendere in campo: questo qualora l’Empoli dovesse pareggiare o perdere contro il Torino oggi pomeriggio, con i granata ancora in corsa per le prime 6 posizioni, le uniche valide per l’accesso europeo attraverso il campionato. Vietato alzare il piede dall’acceleratore, pur a salvezza (virtualmente) acquisita: un miglior posizionamento finale garantirebbe maggiori risorse derivanti dai diritti televisivi.

I precedenti sorridono, e non poco, ai padroni di casa: nei 66 incontri disputati all’Olimpico, i biancocelesti hanno avuto la meglio 35 volte, con la vittoria più recente che risale al 2-1 dell’agosto 2015. Da registrare 18 pareggi, tra cui quelli maturati nelle ultime 2 uscite a Roma, mentre il 3-1 della stagione 2011/12 rappresenta l’ultimo degli 11 successi contro la Lazio, l’unico da 18 anni a questa parte.

Diversi dubbi per Simone Inzaghi, e non potrebbe essere altrimenti dopo le fatiche settimanali: possibile esordio in Serie A e in biancoceleste per il 23enne Guerrieri, in difesa mancherà Radu per squalifica, Bastos e Wallace si giocano una maglia al fianco dei confermati Luiz Felipe e Acerbi.
Nella zona mediana del campo Leiva e Parolo potrebbero tirare il fiato: scalpitano Badelj e Milinkovic-Savic, in panchina contro l’Atalanta, poi subentrato e risultato decisivo. A completare il reparto Romulo-Lulic sugli esterni e Luis Alberto come mezzala. In avanti dovrebbe giocare la coppia Immobile-Correa, l’argentino è però insidiato dall’attaccante ecuadoriano Caicedo.

Il grande ex Mihajlovic può invece sorridere: Sansone, Poli e Dijks rientrano dalle rispettive squalifiche, quest’ultimo grazie allo sconto ottenuto in settimana a seguito del ricorso portato avanti, e successivamente vinto, dal Bologna.Retroguardia confermata, eccezion fatta appunto per Krejci, rilevato appunto dal terzino olandese: comunque decisamente positivo contro il Parma.
Non dovrebbe variare nemmeno la mediana, formata da uno Dzemaili tirato a lucido e dal cecchino Pulgar, capocannoniere del Bologna: come di consueto, Poli dovrebbe trovare spazio a gara in corso.Possibili ballottaggi in avanti: certi di un posto Sansone sulla sinistra e Soriano sulla trequarti, qualche dubbio in più per Orsolini e Palacio, con il primo non al top ed insidiato da Edera, mentre El Trenza dovrebbe comunque riuscire ad avere la meglio nei confronti di Destro. Ecco le probabili formazioni.

LAZIO (3-5-1-1): Guerrieri; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, L.Alberto, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa; Immobile. All. S. Inzaghi.
BOLOGNA (4-2-3-1):Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Dzemaili, Pulgar; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli. Assistenti: Antonino Santoro (Catania) e Stefano Del Giovane (Albano Laziale). IV Uomo: Aleandro Di Paolo (Avezzano). Var: Luigi Nasca (Can B, Bari). Avar: Pasquale De Meo (Foggia).

About the author

Riccardo Rimondi

Nato a Bologna nel 1995, aspirante giornalista, in passato ha scritto per Calcio Estero News e tuttora collabora con Sport House: da Dicembre 2015 ha iniziato la propria esperienza con Tempi Supplementari Sport Bologna.
Tifosissimo (ovviamente) del Bologna in Italia, mentre per quel che concerne il calcio internazionale è un sostenitore del Tottenham in Inghilterra, dell'Athletic Bilbao in Spagna e del St.Pauli in Germania.