Gio. Ago 22nd, 2019

Le PAGELLE di LAZIO-BOLOGNA 3-3

2 min read

Destro esulta sotto la pioggia (Getty Images)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 5.5 Incolpevole in occasione delle due reti laziali, non esente da responsabilità in occasione del 3-3, seppur siano da sottolineare anche i meriti di Milinkovic-Savic.
MBAYE 6 Assiste inerme al capolavoro di Bastos che porta al primo pareggio dei padroni di casa, ma non demerita nel complesso.
DANILO 6 Coinvolto nell’errore collettivo della difesa che porta al vantaggio laziale, si riscatta con alcune chiusure importanti.
LYANCO 6 In un modo o nell’altro se la cava contro Immobile, meglio contenuto dall’intera retroguardia nella ripresa. Una sua deviazione, involontaria o meno, evita la beffa del 4-3 negli ultimi minuti.
DIJKS 6.5 Seconda frazione straripante, dopo un primo tempo vissuto a corrente alternata. Sempre attento in difesa.
PULGAR 6 Prova non propriamente indimenticabile, anche se nel finale di gara si mette in evidenza con due anticipi atti a levare qualsiasi potenziale grattacapo.
POLI 7 La rete che sblocca la squadra: il centrocampista veneto è lesto a sorprendere Guerrieri sul proprio palo. (Dal 35°ST DZEMAILI SV Gettato nella mischia per fare legna).
ORSOLINI 7 Fatica contro Acerbi ma dal cilindro tira fuori un vincente sinistro istintivo spalle alle porta, un gesto tecnico davvero notevole.
SORIANO 6 Non partecipa alle tre reti ma disputa comunque una buona prestazione, in particolare nel primo tempo.
PALACIO 7.5 I primi due gol portano la firma dell’attaccante argentino, uomo ovunque della squadra.
DESTRO 7 Quarto gol realizzato da quando è subentrato Mihajlovic sulla panchina del Bologna, il tutto in meno di 230 minuti di impiego. (Dal 25°ST SANTANDER 6 Entra per fare a sportellate quando la squadra deve solo pensare a difendere il risultato positivo).

ALL.MIHAJLOVIC 7 Come spesso capita, il Bologna emerge nella ripresa: dopo un primo tempo distratto, privo di idee e impreciso, la squadra ha il merito di entrare con maggiore aggressività nella ripresa, ribaltando subito una gara che non stava prendendo la giusta piega. Salvezza prodigiosa, resa ancor migliore da una quota salvezza più elevata rispetto alle ultime stagioni.
ARB.PASQUA 6 Gara senza particolari episodi degni di nota, se non la spinta di Destro nei confronti di Armini in occasione della rete del 3-2: decisione assolutamente soggettiva,dunque condivisibile.

 

LAZIO: Guerrieri 5.5, Bastos 7, Felipe 6 (Dal 8°ST Armini 6), Acerbi 6.5, Romulo 6, Parolo 5.5, Leiva 6 (Dal 28°ST Milinkovic-Savic 7), Badelj 6 (Dal 19°ST Cataldi 6), Lulic 6, Correa 6.5, Immobile 6. All: Inzaghi 6.