Dom. Set 15th, 2019

Bfc: tutte le combinazioni per il decimo posto

3 min read

La gioia del Bologna in quel di Roma (Foto LaPresse)

Una premessa fondamentale. Chi, in quel tremendo pomeriggio di fine gennaio, si sarebbe mai immaginato di ritrovarsi a 90’ dal termine del campionato con la salvezza già certificata e discrete speranze di giungere al 10º posto? Probabilmente nessuno.
Eppure questa è la dolce realtà che si presenta al Bologna: il decimo posto, oltre che ultima porta d’accesso alla nobilissima parte sinistra della classifica, garantirebbe infatti maggiori introiti derivanti dai diritti televisivi, relativamente alla parte (il 15%) assegnata in base al piazzamento in classifica.
Tra il 10º posto e il 17º, infatti, ballano, sempre prendendo a riferimento unicamente la parte assegnata in base al posizionamento finale, quasi 4 milioni di euro. L’ultima della parte sinistra della graduatoria incassa infatti 6,3 milioni di euro, mentre l’ultima delle squadre a salvarsi ne porterebbe a casa 2,8. Questi gli incassi esatti: 10ª piazza 6,3 milioni; 11ª 5,5 milioni; 12ª 5 milioni; 13ª 4,6 milioni; 14ª 4,1 milioni; 15ª 3,6 milioni, 16ª 3,2 milioni, 17ª 2,8 milioni.

Il Bologna potrebbe incassare complessivamente tra i 45 e i 50 milioni di euro circa dai diritti televisivi per la stagione 2018-19: molto dipenderà anche dal piazzamento finale.

Una vittoria contro il Napoli, classifiche avulse alla mano, garantirebbe almeno la certezza del 12° posto, in attesa dei risultati provenienti da Sassuolo, Ferrara, Cagliari e Roma. Con un pareggio il Bologna si garantirebbe almeno il 15° posto, visto che lo stesso Cagliari e l’Udinese (rispettivamente a quota 41 e 40) saranno di fronte nell’ultimo turno, ragion per cui una delle due chiuderà dietro ai felsinei, mentre con una sconfitta il Bologna potrebbe al massimo giungere, nella migliore delle ipotesi, al 13°posto.

Tutte le combinazioni. Per sperare nel 10° posto il Bologna dovrà necessariamente chiudere a 44 battendo il Napoli e allo stesso tempo sperare nei mancati successi di Sassuolo e Spal, rispettivamente impegnate contro Atalanta e Milan: come detto in precedenza il 12°posto vincendo sabato sera sarebbe sicuramente garantito, visto che qualsiasi arrivo a quota 44 con Cagliari e/o Parma sorriderebbe ai felsinei.

Di seguito i criteri per gli arrivi a pari merito e l’elenco di tutte le classifiche avulse in caso di arrivo a quota 44 punti con una o più squadre.

-punti negli scontri diretti
-differenza reti negli scontri diretti
-differenza reti totale
-numero dei gol segnati in campionato

Bologna-Sassuolo. Bologna 4, Sassuolo 1. Bologna 10° solo se la Spal perde o pareggia contro il Milan.
Bologna-Cagliari. Bologna 3 (0 differenza reti negli scontri diretti), Cagliari 3 (0 differenza reti negli scontri diretti). Combinazione valida per il 10° posto solo in caso di sconfitta del Sassuolo e mancato successo della Spal: in questo caso si dovrebbe ricorrere alla differenza reti generale, decisamente favorevole al Bologna: -9 contro -17.
Bologna-Parma. Bologna 4, Parma 1. Ovviamente decisivo il roboante 4-1 di 10 giorni fa: Bologna 10° se la Spal non batte il Milan.
Bologna-Cagliari-Sassuolo. Bologna 7, Sassuolo 5, Cagliari 4. Il gol di Destro nei minuti di recupero contro i neroverdi farebbe la differenza a favore degli uomini di Mihajlovic, sempre ammesso che la Spal non ottenga il successo contro il Milan.
Bologna-Parma-Sassuolo. Bologna 8, Parma 5, Sassuolo 2. Come sopra: Bologna nella parte sinistra della classifica se la Spal non raccoglie i 3 punti.
Bologna-Parma-Cagliari. Bologna 7, Cagliari 6, Parma 4. Nel caso in questione, Bologna 10° se il Sassuolo non batte l’Atalanta e la Spal non vince contro il Milan.
Bologna-Cagliari-Parma-Sassuolo. Bologna 11, Parma 8, Cagliari 7, Sassuolo 6. Solita premessa: Bologna 10° con la Spal sconfitta o al massimo capace di raccogliere un punto.