Mer. Ott 16th, 2019

Le PAGELLE di BOLOGNA-NAPOLI 3-2

2 min read

La gioia di Santander, Dijks e Orsolini (Foto Ansa)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6 Forse sarebbe stato opportuno uscire su Ghoulam, non può nulla invece sul gol di Mertens.

MBAYE 6.5 Investito di fiducia e continuità è finalmente emerso come specialista in fase difensiva.

DANILO 6.5 Vero e proprio stakanovista, con oltre 3.000 minuti disputati in campionato. Prestazioni sempre costanti come quella di stasera, mai una sbavatura.

LYANCO 6.5 Si congeda da Bologna con l’ennesima prestazione di livello, annullando Milik. Giocatore con un futuro radioso davanti.

DIJKS 6.5 Primo tempo positivo, cala un pochino nella ripresa: spinge di meno e tiene in gioco Ghoulam in occasione del 2-1.

DZEMAILI 6.5 Un grandissimo mancino ad incrociare, imprendibile per Karnezis. Svolge diligentemente entrambe le fasi. (Dal 37°ST DESTRO SV).

PULGAR 6.5 Vero e proprio equilibratore in mezzo al campo, come spesso accade protagonista con alcune chiusure importanti.

ORSOLINI 6.5 Non brilla come nelle ultime settimane la sua stella: in compenso prova a darsi da fare sacrificandosi a servizio dei compagni.

SORIANO 6.5 Giocatore assolutamente sottovalutato: quanti palloni puliti, passare dai suoi piedi è sempre sinonimo di sicurezza. (Dal 37°SVANBERG 6.5 Tiro o cross? Di certo finisce sulla testa giusta, quella di Santander).

PALACIO 7 Resta solo un rammarico, quello di non esser riuscito a segnare al Dall’Ara. Formidabile e onnipresente anche stasera, dai suoi piedi parte il cross al bacio del vantaggio. Standing ovation meritatissima al momento del cambio. (Dal 40°ST KREJCI SV).

SANTANDER 7.5 Doppietta di testa, la specialità della casa: dà inoltre il via all’azione del raddoppio. Otto gol in campionato, miglior marcatore stagionale assieme ad Orsolini.

ALL. MIHAJLOVIC 8 Risponde ad un grande avvio del Napoli trovando il doppio vantaggio: la squadra di Ancelotti rientra dagli spogliatoi intenzionata a riequilibrare le sorti della gara, cosa poi avvenuta. E Sinisa cosa fa? Doppio cambio offensivo, segnale ben preciso alla squadra e la rete del definitivo vantaggio. Nei prossimi giorni conosceremo il suo futuro: di certo chiude questi quattro mesi con la bellezza di 30 punti in 17 gare. Un lavoro pazzesco.

ARB. DI PAOLO 5 Ordinaria amministrazione nel primo tempo, perde la bussola a cavallo del secondo tempo, in una gara via via sempre più nervosa. Resta più di qualche dubbio sul contatto Albiol-Palacio: il tocco del difensore spagnolo sembra essere netto, inspiegabile la scelta di non ricorrere nemmeno al VAR.

NAPOLI: Karnezis 6, Malcuit 6, Albiol 5.5, Luperto 5.5, Ghoulam 7, Zielinski 6, Ruiz 6, Verdi 6 (Dal 17°ST Callejon 6.5)m Younes 6.5 (Dal 38°ST Gaetano SV), Insigne 5 (Dal 17°ST Mertens 7), Milik 6. All: Ancelotti 5.5.