Gio. Ago 22nd, 2019

Bologna: gli occhi sui talenti del Sudamerica

2 min read

Lucas Verissimo potrebbe sbarcare in rossoblù (foto pagina Facebook Lucas Verissimo).

SOS retroguardia: il Bologna può contare al momento su Danilo, Helander e Paz per quanto riguarda il reparto centrale, senza dimenticare Corbo, anche se quest’ultimo ha vissuto la scorsa stagione diviso tra la Prima Squadra e la Primavera rossoblù.
Da qui dunque la necessità di inserire nel roster uno-due centrali di livello: Lyanco è rientrato al Torino e molto difficilmente tornerà sotto le Due Torri. I granata, infatti, hanno rifiutato i 10 milioni di euro messi sul tavolo dal Bologna. Il club di Urbano Cairo non sembra disposto a trattare il proprio gioiello brasiliano per meno di 20 milioni, la stessa cifra richiesta alla Roma, molto interessata al centrale classe 1997. A questo punto, gli occhi del Bologna restano ben vigili sul Sudamerica, più precisamente su due tra i profili più interessanti del panorama calcistico argentino e brasiliano: Marcos Senesi e Lucas Verissimo.

Chi è Marcos Senesi? Classe 1997 e attualmente in forza al San Lorenzo, il padre-agente Ricardo ha manifestato nelle scorse settimane la volontà del figlio di compiere il grande salto in Europa.
I contatti tra le parti sono già stati avviati: costo dell’operazione? Nel contratto è prevista una clausola rescissoria di 12 milioni di euro, ma il giovane centrale andrà in scadenza nel 2020 e ciò dovrebbe costringere il San Lorenzo a scendere a più miti consigli. La squadra di cui è tifosissimo Papa Francesco attualmente chiede 10 milioni di euro, ma il rischio di perderlo a zero potrebbe costringere la società argentina ad accontentarsi di una somma inferiore e, tutto sommato, accettabile. Altro dettaglio non da poco: il giocatore è in possesso anche del passaporto italiano, dunque il suo acquisto non occuperebbe uno dei due slot per gli extracomunitari. Giocatore dal mancino abbastanza educato e fisicamente ben strutturato, dotato di buona rapidità, buon anticipo e dal grande senso della posizione: queste le principali caratteristiche del centrale argentino. Proprio con l’Argentina Under20 ha disputato da capitano il mondiale di categoria nel 2017, mentre con la prima squadra del San Lorenzo conta oltre 60 presenze tra Primera Division, Copa Sudamericana e Copa Libertadores.

Invece Lucas Verissimo è un difensore brasiliano classe 1995, i cui interessi in Europa sono tutelati da un mese a questa parte da Federico Pastorello, lo stesso agente di Sinisa Mihajlovic, il cui rinnovo è stato ufficializzato ieri, per tre anni, dal Bologna. Il contratto in scadenza nel 2022 consente al Santos, squadra in cui milita dal 2013, di poter avanzare una richiesta di 10 milioni di euro per privarsene: vicinissimo al Torino la scorsa estate, l’affare sfumò per i continui giochi al rialzo del club brasiliano.
Dotato di buon fisico come Senesi, fa dell’eleganza e della personalità i propri punti di forza: abile nelle uscite palla al piede e nell’impostazione, tra i due profili presi in esame è quello più simile a Lyanco. Il debutto con la prima squadra del Santos arriva nel gennaio del 2016, da allora sono 74 i gettoni collezionati tra Serie A e Copa Libertadores.