Dom. Set 15th, 2019

Caccia grossa al Rigamonti

3 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Brescia-Bologna di domenica pomeriggio al Rigamonti.

La gioia di Santander, Dijks e Orsolini (Foto Ansa)

Lasciata alle spalle la sosta per le Nazionali, la Serie A è pronta a tornare in campo per il 3º turno.

Brescia e Bologna lo faranno domenica alle 15 in un Rigamonti che ha ottenuto proprio in extremis l’agibilità per la sfida: il migliaio di tifosi circa del Bologna dovrebbe essere collocato in Curva Sud, settore la cui capienza è stata ridotta per l’occasione (da 4.500 a 1.500 posti) e destinato interamente ai tifosi ospiti.


Le Rondinelle arrivano alla contesa con 3 punti, frutto di una vittoria e di una sconfitta: colpo importante a Cagliari all’esordio, sconfitta, di misura, contro il Milan alla seconda giornata, anche se il Brescia è stato protagonista di una buona prova contro un avversario chiaramente superiore.
Massima attenzione dunque per il Bologna, a quota 4 dopo i primi 180 minuti: dopo il pareggio di Verona è arrivata nel finale la strameritata vittoria di misura contro la Spal, gara in cui gli uomini di Sinisa Mihajlovic avrebbero meritato un punteggio finale ben più rotondo.


Il Bologna si troverà di fronte un ambiente pronto a riabbracciare i propri beniamini, tra le mura amiche e nella massima serie, a distanza di oltre 3000 giorni dall’ultima volta: il Rigamonti inoltre non è un campo che porta bene ai colori rossoblù – almeno in epoca recente – basti pensare che per ritrovare l’ultimo successo nella Leonessa D’Italia bisogna addirittura tornare al 1998, quando l’allora formazione guidata da Mazzone superò per 3-1 i padroni di casa, con questa sconfitta di fatto condannati alla retrocessione finale.
Il computo totale dei precedenti risulta comunque equilibrato: nelle 19 partite in Serie A, sono 5 successi per i padroni di casa, il più recente per 3-1 del 2011, 8 pareggi complessivi e 6 successi ospiti.


Diverse defezioni per il tecnico Corini (peraltro bresciano di nascita): out Torregrossa per problemi fisici e Balotelli, ancora alle prese con la squalifica di 4 giornate rimediata in Ligue1 con la maglia del Marsiglia. Spazio dunque alla coppia Matri-Donnarumma, il primo arrivato negli ultimissimi giorni di mercato e il secondo assoluto protagonista negli ultimi due anni di B, tra Empoli e Brescia, con 48 gol realizzati. Sulla trequarti ballottaggio Romulo-Spalek: con l’italobrasiliano si andrebbe verso il terzetto di centrocampo composto da Bisoli-Tonali-Dessena, invece con lo slovacco in campo l’ex capitano del Cagliari Dessena scivolerebbe in panchina. In difesa, nonostante non sia al top, Cistana dovrebbe essere preferito a Gastaldello per far coppia al centro con Chancellor.


Sinisa Mihajlovic non sarà fisicamente a Brescia, poiché il tecnico serbo è nuovamente ricoverato presso l’Unità Operativa di Ematologia del Policlinico di Sant’Orsola, per proseguire il programma di terapia: fisicamente saranno De Leo e Tanjga a guidare la squadra al Rigamonti, ma il serbo darà ordini e istruzioni al proprio staff e probabilmente parlerà ai ragazzi prima della partita, sfruttando tutto quanto la tecnologia moderna è in grado di offrire.


Assente Danilo in difesa, al suo posto è pronto al debutto ufficiale l’ex Chievo Bani, in vantaggio su Mbaye per una maglia nella retroguardia: Tomiyasu va dunque verso la conferma su quella fascia destra nella quale si è ben distinto nelle prime 2 gare di campionato. Come non dovrebbe variare la posizione di mediano in campo Gary Medel, pronto a confermare con Poli la coppia che ha giocato dall’inizio contro la Spal. Rebus attacco: la novità potrebbe essere rappresentata dal ritorno di Palacio da titolare, a farne le spese sarebbe Mattia Destro, ma il ballottaggio tra i due è serratissimo. Confermatissimo il terzetto Orsolini-Soriano-Sansone alle spalle della punta. Ecco le probabili formazioni.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo; Matri, Donnarumma. All. Corini.
BOLOGNA(4-2-3-1):Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Dijks; Medel, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze. Assistenti: Giovanni Baccini (Conegliano) e Orlando Pagnotta (Can B, Nocera Inferiore). IV Uomo: Luca Massimi (Can B, Termoli). Var: Marco Piccinini (Forlì). Avar: Mauro Galetto (Rovigo).