Gio. Dic 5th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di UDINESE-BOLOGNA 1-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei giocatori del Bfc dopo Udinese-Bologna della 6ª giornata di serie A

Takehiro Tomiyasu non ha deluso contro l'Udinese (foto www.bolognafc.it)

SKORUPSKI 6. Un grande parata su Nestorovski lasciato tutto solo nel devastante remake del gol di Dzeko di un settimana fa: per fortuna il bianconero è il parente povero dell’attaccante della Roma e il portiere se la cava. Non può nulla sul gol di Okaka.

TOMIYASU 6. Spinge, si fa trovare pronto in avanti e anche dietro non sbanda malgrado sia attaccato spesso in un pressing furioso: un bell’acquisto che si fa decisamente preferire a tutti gli altri, in questo momento, sulla fascia.

BANI 5,5. Lui, come il compagno di reparto Denswil si fa anticipare da Okaka nel gol che sblocca la partita: senza Danilo c’è sempre un po’ troppa libertà per gli attaccanti centrali avversari. E 4 gol su 7 subiti di testa sono un filo troppi. Nel finale, però, tante volte salva nell’uno contro uno quando il Bologna è alla disperata ricerca del pari.

DENSWIL 5,5. Nestorovski prima e poi Okaka – che segna il gol del vantaggio bianconero – colpiscono troppo indisturbati dal limite dell’area piccola: quando capita i difensori centrali non possono non essere sulla graticola.

KREJCI 5. Confermato sulla fascia sinistra, spinge nel primo tempo e si fa vedere spesso in avanti ma nella ripresa scompare, inghiottito dalla frenesia bolognese.

DZEMAILI 5. Poli aveva certamente bisogno di rifiatare ma non è il miglior Dzemaili: spinge poco e copre anche meno e fa rimpiangere il centrocampista veneto. Dal 29’ st Destro sv. Quando entra la gara vive di fiammate, il Bologna cerca il gol, l’Udinese risponde: certo la squadra diventa ultra offensiva ma senza risultati apprezzabili.

MEDEL 6. Lui il suo lo fa sempre: un lavoro di diga e di rottura, certo non si può chiedere a lui di fare il regista puro, perché non è il suo lavoro. E non deve neppure esserlo

ORSOLINI 5. Entra nel vivo del gioco, ma non centra la porta quando invece  avrebbe potuto portare in vantaggio, almeno in un paio di occasioni, il Bologna. Le partite sulle gambe pesano. Dal 9’ st Skov Olsen 6. Non era facile ma non impossibile segnare il gol del pareggio: purtroppo si fa sorprendere dalla palla sinceramente un filo troppo alta 

SORIANO 5. Si fa anche espellere a gara finita che quindi sarà squalificato per Bologna-Lazio. Dopo una gara non certo positiva era una cosa da evitare a tutti i costi.

SANSONE 5. Prova il tiro a più riprese ma non riesce mai ad essere pericoloso, eppure punta la porta più di una volta e in certe circostanza avrebbe potuto essere un filo più altruista. Dal 14’ st Palacio 6

SANTANDER 5. Ci prova, soprattutto nel primo tempo, mentre nel secondo anche lui sparisce, decisamente risucchiato dai difensori friulani che usano pure le maniere rudi per fermarlo.

ALLENATORE (in panchina De Leo e Tanjga) MIHAJLOVIC 5,5. Dopo il pareggio di Genova era fondamentale muovere la classifica, invece il gioco è stato un po’ troppo farraginoso, anche se il Bologna alcune opportunità importanti le ha create ma non ha avuto la necessaria cattiveria sotto porta.

ARBITRO GUIA 5. Lascia un po’ troppo correre a inizio partita e la gara, molto importante per il Bologna e fondamentale per l’Udinese, diventa un po’ troppo spigolosa. Poi nel finale commette un errore clamoroso: Samir andava espulso per il secondo giallo, dopo aver steso Skov Olsen.

UDINESE: Musso 6; Becao 6,5, Troost-Ekong 6, Samir 6; Fofana 6 (38’ st Walace sv), Jajalo 6,5, Mandragora 6, Sema 6, Stryger Larsen 6,5 (30’ st De Maio 6); Okaka 6,5 (19’ st Lasagna 6,5), Nestorovski 5. All. Tudor 6,5.