Dom. Dic 8th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Un solo obiettivo: rimettersi in marcia

4 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Lazio di domenica allo stadio Dall'ara

Danilo ha segnato un gran gol contro la Juventus (Foto Schicchi)

Un probante doppio impegno, intervallato dalla sosta per le Nazionali, è alle porte per il Bologna: il primo si disputerà domenica pomeriggio al Dall’Ara contro la Lazio, con calcio d’inizio fissato alle 15 e diretta televisiva su Sky, mentre nel prossimo turno è in programma la visita alla Juventus pluricampione d’Italia. L’unico punto raccolto nelle ultime tre gare ha riportato con i piedi per terra un ambiente a dir poco euforico dopo i 7 punti maturati nei primi 270 minuti. Contro Roma e Genoa, comunque, non è mancata la prestazione mentre ad Udine, anche a causa del mancato turnover e di una gara continuamente spezzettata, i ragazzi di Mihajlovic hanno avuto un passaggio a vuoto, probabilmente il primo vero e proprio della stagione. Alla classifica manca qualcosa in termini di punti: il Bologna deve sicuramente migliorare in termini di cinismo e finalizzazione per concretizzare quanto di buono costruito. 

L’avversaria di turno è una Lazio che ha iniziato la stagione con il piede giusto, ad eccezione della settimana in cui sono arrivate le due sconfitte consecutive contro Spal in campionato e Cluj in Europa League. Proprio in Coppa, giovedì, è arrivata una vittoria fondamentale per il prosieguo del cammino europeo, grazie al 2-1 in rimonta ai danni dei francesi del Rennes. 
La compagine di Inzaghi junior, qualora dovesse rispettare le attese, potrebbe lottare fino alla fine per un accesso alla prossima Champions League e per fare più strada possibile in Europa League. Questo per dare l’idea del tenore della sfidante di giornata. 
Una classica nella massima serie: nei 66 precedenti il Bologna si è imposto per 34 volte, anche se per risalire all’ultimo successo bisogna tornare al gennaio 2011. Nell’occasione, il Bologna si impose per 3-1, rimontando lo svantaggio iniziale. Il più recente dei 17 pareggi è il 2-2 del gennaio 2016, questa volta ottenuto dalla Lazio in rimonta, mentre lo 0-2 dello scorso Boxing Day, con i fratelli Inzaghi in panchina, rappresenta l’ultimo dei 15 successi laziali in terra emiliana. 
Diversi cambiamenti e altrettanti ballottaggi nel Bologna: dopo 4 gare si rivede Danilo, pronto a rilevare Bani e a schierarsi al fianco di Denswil, mentre sugli esterni dovrebbero essere confermati sia Tomiyasu che Krejci, visto che Dijks non ha ancora recuperato dall’infortunio rimediato contro la Roma e dovrebbe tornare solo dopo la sosta. Spazio a Poli in mezzo al campo, dopo il turno di riposo avuto contro l’Udinese: confermatissimo ovviamente Medel, solo panchina per Dzemaili. 
Sulla trequarti è out Soriano per squalifica, occasione in arrivo per Svanberg: Orsolini dovrebbe essere confermato sull’out di destra, mentre per le restanti due maglie è ballottaggio a quattro. Mihajlovic potrebbe optare per la panchina, almeno inizialmente, per Nicola Sansone: al suo posto è pronto Rodrigo Palacio, fuori dagli undici titolari alla Dacia Arena. Ultimo dubbio in avanti: Destro sinora è sempre partito dall’inizio nelle sfide casalinghe in campionato, ma Santander reclama spazio. 
Dopo il turnover adottato in Europa League, Simone Inzaghi è pronto a cambiare molti degli effettivi scesi in campo dall’inizio contro il Rennes: dentro dunque Luiz Felipe e Radu al posto di Vavro e Bastos, pronti a schierarsi a lato dell’inamovibile Acerbi. 
Nella mediana a 5 l’unico confermato potrebbe essere Lulic sulla fascia sinistra: sull’out di destra Marusic (squalificato Europa) dovrebbe far tirare il fiato a Lazzari. Preservata per intero la linea interna di centrocampo: i pericoli Luis Alberto e Milinkovic-Savic (entrati però nel secondo tempo contro il Rennes) oltre all’equilibratore Lucas Leiva. 
Unico dubbio in avanti: al fianco di Ciro Immobile, già 6 gol nelle prime 7 uscite tra Serie A ed Europa League, Correa dovrebbe essere favorito su Caicedo, nonostante il Tucu sia stato vittima di un fastidio all’adduttore della coscia sinistra, domenica scorsa, contro il Genoa. Ecco le probabili formazioni.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Krejci; Poli, Medel; Orsolini, Svanberg, Palacio; Destro. All. Mihajlovic.
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Luis Alberto, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Immobile, Caicedo. All. S. Inzaghi.

Arbitro: Daniele Orsato di Schio. Assistenti: Valentino Fiorito (Salerno) e Valerio Vecchi (Lamezia Terme). IV Uomo: Manuel Volpi (Can B, Arezzo). Var: Marco Piccinini (Forlì). Avar: Lorenzo Manganelli (Valdarno).