Gio. Ott 17th, 2019

Pre BOLOGNA-LAZIO, De Leo, Tanjga e Danilo: «La Lazio va affrontata con intensità, leggerezza e coraggio»

3 min read
Le parole di Emilio De Leo e Miroslav Tanjga per presentare la partita di domani allo stadio Dall'Ara contro la Lazio

Emilio De Leo, collaboratore di Sinisa Mihajlovic (Foto Schicchi)

Consueta conferenza stampa pre-gara per De Leo e Tanjga, affiancati questa volta da Danilo.

Emilio De Leo spiega: «Noi ci aspettiamo sempre di fare punti, chiaramente poi ci sono gare semplici e altre meno, e cerchiamo di farlo attraverso la prestazione. Questa settimana abbiamo lavorato su ciò che andava fatto meglio e ciò che ci ha penalizzato ad Udine, c’è voglia di rivincita. Contro l’Udinese siamo stati imprecisi e ciò ci ha impedito di giocare con tranquillità, ci siamo fatti prendere dal panico di volerla pareggiare subito e questo ci ha tolto lucidità. Ci siamo adeguati al loro ritmo e alla loro fisicità e non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco. La Lazio ha un’identità di gioco forte, noi però non ci tireremo indietro e faremo la nostra gara, giocando con la leggerezza e il coraggio che il mister ci chiede. Siamo una delle squadre con gli indici di pericolosità più alti in Serie A, continuando cosi recupereremo quello che ora abbiamo lasciato per strada. Skov Olsen ci ha dato la disponibilità per giocare in tutte le posizioni davanti, lo abbiamo anche provato in allenamento e sicuramente il ragazzo rappresenta un valore aggiunto. Lavoriamo molto sulla gestione della gara e sui possibili imprevisti, ed in questo senso la gestione degli attaccanti è legata alla tattica di gioco che vogliamo adottare. Come sopperire all’assenza di Soriano? Scioglieremo le riserve solo all’ultimo, non ci mancano le alternative. Valuteremo l’opzione migliore in base al tipo di gara che ci aspettiamo, cerchiamo di schierare un giocatore in grado di tenere alto il livello per tutti i 90 minuti».

Miroslav Tanjga dice a sua volta: «Ad Udine non abbiamo giocato bene come in altre occasioni, ci siamo fatti sopraffare dagli avversari e con la Lazio non ripeteremo gli stessi errori. Siamo pronti ad affrontare la Lazio, le altre squadre ci vedono come una squadra forte e noi vogliamo scendere in campo per aggredire i nostri avversari, proponendo il nostro gioco e imponendo il ritmo che vogliamo alla gara. Per la formazione decideremo oggi dopo la rifinitura, qualche cambiamento ci sarà ma senza alcuna rivoluzione».

Danilo torna alcuni centro della difesa: «Ora sto bene, ad Udine sono rimasto in panchina perché avevo pochi allenamenti con i compagni. Da fuori ho pensato che la squadra debba tenere i ritmi alti, contro la Roma la squadra ha giocato a testa alta contro una squadra forte cosi come a Genova, peccato solo per il rigore sbagliato, mentre ad Udine ci siamo adeguati al ritmo degli avversari e abbiamo perso. La Lazio sulla carta è più forte, dobbiamo calmare il gap con l’intensità, mettendoci del nostro possiamo fare risultato».