Ven. Nov 22nd, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc: 3 punti cercasi

3 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Sampdoria di domani allo Stadio Dall'Ara

Federico Santander dovrebbe tornare dal 1' (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Secondo trittico stagionale per il Bologna, dopo quello affrontato ad Ottobre: tre sfide nel giro di sei giorni, la prima delle quali in programma domani alle 12,30 contro la Sampdoria, gara valida per la 9ª giornata di Serie A ed in programma su Dazn.
Tanti, tantissimi complimenti raccolti nelle ultime settimane, ma la classifica non rende giustizia a quanto messo in mostra dal Bologna: anche contro una formazione più quotata come la Juventus, gli uomini di Mihajlovic hanno avuto la capacità di restare in gara sino alla fine e di sfiorare un pareggio che non sarebbe certo stato frutto del caso. Contro i blucerchiati dunque il Bologna dovrà ritrovare concretezza e cinismo per poter realmente ambire a quei 3 punti che mancano da 40 giorni.
Non inganni però la classifica dell’avversaria di turno: all’esordio contro la Roma, la Sampdoria del nuovo tecnico Ranieri – al debutto sulla panchina contro la sua ex squadra – ha ottenuto un punto alquanto meritato. L’esperto tecnico romano ha puntato in particolare a sistemare una difesa costantemente perforata nelle prime 7 giornate di campionato: davanti non mancano certo le armi per colpire, su tutte quel Fabio Quagliarella capocannoniere nello scorso torneo.
I precedenti sono confortanti e possibilmente da confermare: nei 47 precedenti disputati nella massima serie al Dall’Ara il Bologna si è imposto per 22 volte, l’ultima delle quali per 3-0 nello scorso torneo e fondamentale per mettere 5 punti alla vigilia dello scontro diretto contro l’Empoli, altro successo che di fatto ipotecò la salvezza rossoblù. Sono 18 i pareggi, con il 2-2 della stagione 2013-14 come ultimo X tra le due compagini, mentre l’ultimo dei 7 successi doriani risale al campionato 2003-04, con Cristiano Doni marcatore decisivo.
Capitolo formazioni: l’undici sceso in campo a Torino potrebbe essere confermato in quasi tutti gli effettivi, ad eccezione di alcuni possibili cambiamenti in avanti ed uno ipotetico in difesa.
Dopo aver collezionato 7 panchine nelle prime 8 uscite, ecco che potrebbe scoccare l’ora di Santander dall’inizio: il Ropero, titolare da inizio partita solamente a Udine in questo inizio di stagione, potrebbe rilevare Palacio al centro dell’attacco.Conseguenza naturale un possibile ballottaggio sull’out offensivo di sinistra: non è da escludere un possibile turno di riposo per Sansone, con Palacio dunque spostato nel ruolo di esterno, mentre Orsolini e Soriano dovrebbero essere sicuri del proprio posto. Verso la conferma anche la coppia formata da Svanberg e Poli in mezzo al campo: il centrocampista svedese, seppur in una posizione non propriamente consona alle sue caratteristiche di base, vive un buon momento di forma. Obbligate le conferme di Mbaye e Krejci come terzini: ancora a parte Dijks, quasi impossibile l’impiego dell’esterno olandese contro i liguri, decisamente più facile immaginare il suo rientro contro il Cagliari. Danilo è certo di un posto al centro della difesa, Bani è favorito su Denswil per affiancare l’esperto difensore brasiliano.
Tre ballottaggi per Ranieri, anch’esso però intenzionato a confermare l’undici iniziale della sfida contro la Roma: Vieira-Ekdal in mezzo al campo, mentre sulla destra a centrocampo destra del 4-3-1-2 dubbio Rigoni-Depaoli, con il primo più attaccante e il secondo più difensore. Ballottaggio Gabbiadini-Bonazzoli al fianco di Quagliarella: favorito uno dei tanti ex di turno, ma a gara in corso si vedrà quasi sicuramente il giocatore cresciuto nelle giovanili dell’Inter, pimpante e pericoloso da subentrante contro la Roma. Ecco le probabili formazioni e i giudici di gara.
BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Svanberg, Poli; Orsolini, Soriano, Palacio; Santander. All. Mihajlovic.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Murru; Rigoni, Vieira, Bertolacci; Jankto; Gabbiadini, Quagliarella. All. Ranieri.

Arbitro: Daniele Doveri di Roma1. Assistenti: Valerio Colarossi (Roma2) e Oreste Muto (Torre Annunziata). IV Uomo: Eugenio Abbattista (Can B, Molfetta). Var: Gianluca Rocchi (Firenze). Avar: Daniele Bindoni (Venezia).