Ven. Nov 22nd, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-SAMPDORIA 2-1

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei giocatori del Bfc dopo Bologna-Sampdoria della 9ª giornata di serie A

Rodrigo Palacio.

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 5,5. Salva su Quagliarella ad inizio ripresa: esce a vuoto in occasione del gol poi annullato allo stesso attaccante campano, non reattivissimo in occasione della bella conclusione a segno dell’ex Gabbiadini.

MBAYE 6. Pomeriggio tranquillo per il difensore senegalese, quasi mai chiamato in causa. Entra nell’azione del 2-1 con la spizzata concretizzata da Bani.

DANILO 6. Controlla bene Gabbiadini e Quagliarella all’interno di una gara in cui la Sampdoria pensa principalmente a colpire in ripartenza.

BANI 7. Si guadagna sempre di più la palma da titolare a scapito di Denswil: sempre perfetto negli anticipi e nelle chiusure, per poi risultare decisivo anche nell’altra area di rigore con il secondo gol in campionato.

KREJCI 6,5. Giocatore letteralmente rinato grazie a Mihajlovic e al suo staff: propositivo in fase di spinta, ordinato in difesa.

POLI 6. Meno brillante del solito, probabilmente anche a causa di un impiego davvero costante. Esce stremato a metà della ripresa. Dal 26′ st Schouten 6. Entra in una fase della gara per nulla facile e riesce a dare equilibrio alla squadra: rimedia ad un proprio errore con l’ammonizione che blocca una potenziale ripartenza ospite.

DZEMAILI 5,5. Si fa vedere ad inizio gara con una conclusione respinta sulla linea da Colley. Poco altro da segnalare nella prestazione del centrocampista svizzero. Dal 22′ st Santander 6. Dentro per l’assalto alla vittoria.

SKOV OLSEN 6. Prima da titolare per il giovane danese: costantemente raddoppiato dalla retroguardia blucerchiata, non sempre lucido nelle scelte. Ma ha il grandissimo merito di dare il via all’azione del primo vantaggio. Dal 10′ st ORSOLINI 5. Da un suo sanguinoso passaggio nasce la rete del pareggio blucerchiato: un errore imperdonabile in Serie A.

SORIANO 6,5. Come sempre prezioso il suo lavoro di collante tra centrocampo e attacco: preciso nel servire Palacio ad inizio ripresa.

SANSONE 6,5. Crea continuamente scompiglio nella retroguardia doriana: importante aver ritrovato un giocatore apparso in difficoltà nelle ultime settimane.

PALACIO 8. Prestazione irreale alla sua età: 90 minuti semplicemente sublimi. Bravo a resistere alla carica di Bereszynski in occasione del primo vantaggio, cinico nel trafiggere Audero.

ALLENATORE (In panchina Tanjga e De Leo) MIHAJLOVIC 7. Non il miglior Bologna della stagione, ma come sempre il tecnico serbo gioca per vincere e i cambi offensivi lo dimostrano: nel momento di maggior sofferenza della squadra inserisce l’artiglieria pesante e il risultato lo premia. Tre punti ottenuti di voglia e di concretezza.

ARBITRO DOVERI 6. Gara senza episodi particolari per il fischietto della sezione di Roma1, ben supportato dal Var in occasione del gol annullato a Quagliarella per un fuorigioco attivo di Gabbiadini, con l’ex di turno che disturba i difendenti del Bologna.

SAMPDORIA: Audero 6, Bereszynski 5, Murillo 5,5, Colley 6, Murru 5,5, Jankto 6 (18′ st Caprari 5), Bertolacci 6 (1′ st Ekdal 6), Vieira 6,5, Leris 5 (1′ st DePaoli 5,5), Gabbiadini 6,5, Quagliarella 5,5. All. Ranieri 6.