Ven. Nov 22nd, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc in viaggio a Cagliari

3 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Calgiari-Bologna di domani alla Sardegna Arena.

Jerdy Schouten potrebbe avere una possibilità dal 1' (foto pagina Facebook Bfc)

Fresco dei tre punti raccolti a pranzo contro la Sampdoria, il Bologna deve subito archiviare la gioia per la vittoria ottenuta contro la compagine blucerchiata: i ragazzi di Mihajlovic saranno infatti ospiti del Cagliari domani sera alla Sardegna Arena, in una sfida valida per la 10ª giornata della Serie A Tim, con calcio d’inizio previsto per le 21 e diretta Sky.

 
Un successo probabilmente più largo di quanto dica il punteggio, contro una squadra verosimilmente arrivata in Emilia alla ricerca del pareggio: spezzato un digiuno che perdurava da oltre un mese, in cui il Bologna ha raccolto meno di quanto meritato. Punti importanti in un campionato dominato, almeno al momento, dall’equilibrio: basti pensare che tra il Parma ottavo in classifica e la Spal penultima ballano appena sei punti.

 
Avversario di turno una squadra che scoppia di salute: il Cagliari. Mercato importante in estate, anche e soprattutto, grazie ai proventi ottenuti dalla cessione di Barella, un inizio con due sconfitte, poi l’attuale fila di risultati positivi, con 15 punti raccolti nelle ultime 7 gare. Nell’ultimo turno gli uomini di Maran hanno rimediato sul campo del Torino un pareggio che, per quanto visto nel corso della gara, sta davvero stretto ai sardi.

 
I precedenti sull’Isola non sono molto confortanti: sono appena 4 le vittorie del Bologna nei 29 precedenti in Sardegna nella massima serie. Curiosamente l’ultima delle quali maturata esattamente il 30 ottobre 2013 e sempre in un turno infrasettimanale, con lo 0-3 firmato Pazienza-Garics-Kone. A farla da padrone è il segno X emerso in 13 occasioni, l’ultimo dei quali nello 0-0 della stagione 2017-18, mentre il 2-0 dell’ottobre 2018 firmato da Joao Pedro e Castro rappresenta l’ultimo degli 11 successi per i padroni di casa.

 
Indicazioni di formazione, al netto delle possibili sorprese dettate dal turnover: verso la conferma l’intero pacchetto difensivo del Bologna, Dijks lavora ancora a parte e Krejci sta dimostrando di poterlo sostituire adeguatamente sull’out di sinistra, mentre al centro della difesa Bani viaggia verso la meritata conferma, con Denswil ancora una volta destinato alla panchina. 
Poli, uscito anzitempo contro la Sampdoria per crampi, dovrebbe essere regolarmente della contesa: al suo fianco salgono le quotazioni di Schouten, il centrocampista olandese si è ben distinto da subentrante contro Lazio e Sampdoria e potrebbe conquistare per la prima volta una maglia da titolare in Serie A.

In avanti Sansone, Santander e Palacio si giocano due maglie: favoriti i primi due, il Trenza potrebbe rifiatare in ottica Inter, avversaria di turno al Dall’Ara in uno degli anticipi del prossimo turno di Serie A. Pronto a tornare dal primo minuto sulla destra Orsolini per Skov Olsen, confermato Soriano nel ruolo di trequartista.

Per quanto concerne il Cagliari, da registrare un’assenza pesante in difesa: Ceppitelli non è stato convocato per una fascite plantare, spazio dunque a Klavan con Pisacane al centro della difesa, mentre come terzini dovrebbero agire Faragò (In vantaggio nel ballottaggio con Cacciatore) e Luca Pellegrini.
In mezzo al campo Nandez favorito su Ionita, Rog ad agire come mezzala di sinistra e l’esperto Cigarini a completare il reparto: non cambiano i riferimenti offensivi, Joao Pedro e Simeone agiranno supportati alle spalle da Nainggolan, pronto a dar manforte dalla panchina Castro. Ecco le probabili formazioni di Cagliari e Bologna.


CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Lu. Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All. Maran.


BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Poli, Schouten; Orsolini, Soriano, Sansone, Santander. All. Mihajlovic.

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata (Can B). Assistenti: Domenico Rocca (Catanzaro) e Tarcisio Villa (Rimini). IV Uomo: Ivano Pezzuto (Can B, Lecce). Var: Luca Pairetto (Nichelino). Avar: Sergio Ranghetti (Chiari).