Dom. Dic 15th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-PARMA 2-2

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei giocatori del Bfc dopo Bologna-Parma della 13ª giornata di serie A

Palacio e Orsolini (Foto Schicchi)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6,5. Esente da colpe sulle due reti del Parma, nel finale evita il 3-1 con un ottimo intervento sulla conclusione di Kulusevski.

MBAYE 6. Ordinato in fase difensiva, purtroppo non riesce a rendersi utile in fase di spinta. Prova a rendersi pericoloso sui calci da fermo. Dal 34′ st Skov Olsen sv. Entra e il risultato cambia anche se non per merito suo.

TOMIYASU 6,5. Centrale o laterale, per il giovane difensore nipponico nessuna differenza: gara solida ed ordinata in entrambe le fasi di gioco. Dal 38′ st Paz 6,5.. Si erge a protagonista con la torre che porta alla rete del 2-2.

DENSWIL 6. Prestazione attenta e ordinata del difensore olandese, al rientro da titolare dopo diverse settimane.

KREJCI 5,5. Una partita per nulla semplice per l’esterno ceco, al cospetto di un Kulusevski a dir poco straripante.

MEDEL 6. Prova, dall’alto della sua esperienza, a dare equilibrio alla squadra in campo contro un Parma che basa la propria produzione offensiva esclusivamente sulle ripartenze.

DZEMAILI 6,5. Partita dai due volti: accomodante nei confronti di Kulusevski in occasione del primo vantaggio ospite, si fa però vedere costantemente in avanti. Nel finale tira fuori dal cilindro la stoccata vincente in mischia.

ORSOLINI 6,5. Primo tempo notevole, cala nella ripresa ma la sua prestazione resta ampiamente sufficiente, coronata dall’assist per il momentaneo 1-1. Se solo fosse più incisivo..

SVANBERG 5,5. Il giovane centrocampista svedese si rende protagonista di una prova fin troppo a corrente alternata. Dal 19′ st Poli 5. Entra per dare più equilibrio alla squadra, da un suo passaggio impreciso nasce l’azione del 2-1 ospite.

SANSONE 5,5. Tanto fumo e poco arrosto: ci prova, ma senza mai creare pericoli concreti alla retroguardia ospite.

PALACIO 6,5. Uomo ovunque del Bologna in campo, trova il quarto gol stagionale da vero rapace d’area.

ALLENATORE MIHAJLOVIC (In panchina Tanjga e De Leo) 6. Il Bologna fa la sua gara, quando si analizza una prestazione non si può non tener conto dell’avversario, in questo caso ben disposto in campo, ordinato e in grado di fare volume centralmente, tutto ciò senza rinunciare a colpire in avanti. La sconfitta sarebbe stata immeritata, la speranza è che la rete di Dzemaili possa rappresentare il classico episodio utile a svoltare la stagione.

ARBITRO ABISSO 5. Grazia Kucka nel primo tempo, reo di una gomitata ai danni di Orsolini: fa lo stesso sorvolando su un tocco di mano di un Barilla già ammonito e meritevole di secondo cartellino, non a caso D’Aversa lo sostituisce poco dopo. Punto interrogativo sul tocco di Darmian in area: perché non assegnare la massima punizione?

PARMA: Sepe 6, Iacoponi 6,5, Alves 6,5, Dermaku 6,5, Darmian 6, Kucka 7, Scozzarella 6 (15′ st Brugman 6), Barilla 6 (29′ st Grassi 5,5), Gagliolo 5,5, Kulusevski 7,5, Sprocati 6 (40′ st Laurini sv) All. D’Aversa 6,5.