Dom. Dic 15th, 2019

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: Napoli sfida possibile?

3 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Napoli-Bologna di domani allo Stadio San Paolo

Sinisa Mihajlovic è tornato a guidare il Bologna (foto pagina Facebook Bfc).

Primo terzo di campionato trascorso per la Serie A e per il Bologna, atteso dalla complicata trasferta di Napoli, valida per il 14° turno del massimo torneo calcistico nazionale: calcio d’inizio fissato per le 18, copertura televisiva ad opera di Sky.

La rete di Dzemaili in extremis contro il Parma ha evitato la quarta sconfitta di fila in campionato: nel complesso la classifica non rende giustizia a quanto messo in mostra dal Bologna nelle prime 13 giornate di campionato, anche se va sottolineato come il tenore delle ultime due uscite non è stato all’altezza delle precedenti prestazioni. La bellissima notizia giunta ieri dallo stadio Dall’Ara, con le condizioni di Mihajlovic in miglioramento, potrebbe dare quella giusta carica per tornare sulla retta via, pur ricordando che l’avversario di turno è pur sempre una compagine candidata, ad inizio anno, a lottare per lo scudetto.
E invece la stagione del Napoli è contrassegnata da due cammini completamente diversi: quello positivo in Europa, con gli azzurri capaci di ottenere ben 4 punti dal doppio confronto con il Liverpool campione d’Europa e ancora in grado di agguantare il primo posto nel gruppo e quello assolutamente negativo tra i confini nazionali, come dimostrano i 15 e 14 punti di distanza dalle battistrada del campionato, ovviamente la Juventus e l’Inter, ed un settimo posto con 20 punti.

I precedenti pendono decisamente dalla parte dei padroni di casa: nello scorso campionato il Bologna guidato da Inzaghi diede filo da torcere alla formazione guidata di Ancelotti, ma la marcatura nel finale di gara ad opera di Mertens permise al Napoli di ottenere il 3-2 finale e il 28° successo interno nei 60 confronti tra le due compagini nella massima serie. Sono 23 i pareggi, l’ultimo dei quali maturato all’1-1 della stagione 2011-12, mentre per risalire al più recente dei 9 successi ospite bisogna tornare a quasi 7 anni fa, con il 3-2 firmato in mischia da Portanova in una gara che tutti i tifosi ricordano per una splendida rete messa a segno da Kone.

Capitolo formazioni: Ancelotti prepara un undici a trazione anteriore, nel 4-4-2 del tecnico reggiano dovrebbero trovare spazio Callejon e Zielinski come esterni di centrocampo, mentre in avanti si viaggia verso il tandem Lozano-Mertens, con Lozano e Llorente destinati almeno inizialmente alla panchina. Recupero in extremis per Milik, pochissime però le possibilità di vedere, anche in corso d’opera, l’attaccante polacco in campo. Elmas e Fabian Ruiz a comporre la mediana, la retroguardia dovrebbe vedere le presenze certe di Di Lorenzo, Manolas e Koulibaly, con il ballottaggio tra Mario Rui e Hysaj che vede il portoghese avvantaggiato. Possibile avvicendamento tra i pali: l’ex Arsenal Ospina insidia la titolarità di Meret.

Nel Bologna rientrano dalla squalifica Danilo e Bani, pronti a ricomporre la coppia centrale di difesa davanti a Skorupski: Tomiyasu traslerà a destra, conferma obbligata per Krejci sulla sinistra. Medel-Poli a comporre la linea mediana, pronti ad essere supportati da Dzemaili: il centrocampista svizzero ha superato Svanberg nel ballottaggio per il ruolo di trequartista, posizione di raccordo già occupata dall’elvetico nel corso della propria carriera con la Nazionale. Orsolini e Sansone sono pronti ad essere impiegati come esterni offensivi, ancora Palacio nel ruolo di punta: dalla panchina Destro, recuperato nel corso della settimana e pronto a dar manforte a gara in corso. Restano invece nella lista degli infortunati Dijks, Soriano e Santander. Ecco le probabili formazioni.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Elmas, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano, Mertens. All. Ancelotti.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Krejci; Medel, Poli; Orsolini, Dzemaili, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli.

Assistenti: Alessandro Lo Cicero (Brescia) e Antonino Santoro (Catania). IV Uomo: Gianluca Manganiello (Pinerolo). Var: Maurizio Mariani (Aprilia). Avar: Damiano Di Iorio (Vico).