Dom. Gen 26th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc: missione in Salento

4 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Lecce-Bologna di domani allo Stadio Ettore Giardiniero - Via del Mare
Palacio

Rodrigo Palacio torna titolare contro la Spal (foto pagina Facebook Bologna fc)

Ultimo turno prima delle consuete festività natalizie, quest’anno nuovamente utilizzate anche dalle squadre di Serie A: non è stato, infatti, confermato il canovaccio dello scorso anno, quando si scese in campo anche a Santo Stefano e pochi giorni dopo, a ridosso dell’Anno Nuovo. Il Bologna chiuderà dunque il proprio 2019 contro il Lecce, per poi tornare in campo nel giorno dell’Epifania contro la Fiorentina: calcio d’inizio al salentino Via Del Mare fissato per le 15, diretta televisiva della sfida valida per la 17ª giornata prevista su Sky.

Il trittico Napoli-Milan-Atalanta ha portato in dote sei punti alla classifica rossoblù: la trasferta di Napoli e la gara interna contro gli orobici ha messo in mostra una squadra più concreta, in grado di tenere testa e reggere l’urto di due delle migliori sedici squadre in Europa, come testimoniato dal passaggio acquisito da entrambe agli ottavi di Champions League. Assenze o momenti difficili altrui non possono sminuire queste due vittorie, anche perché de facto il Bologna convive sin da inizio stagione con problemi legati agli infortuni.

La trasferta di Lecce si prospetta insidiosa: la neopromossa formazione giallorossa, tornata nella massima serie a distanza di sette anni grazie al doppio salto di categoria, al momento veleggia poco sopra la zona calda. Fabio Liverani, tecnico della doppia promozione, ha impostato una squadra coraggiosa, sicuramente allegra in difesa ma allo stesso tempo propositiva in avanti e capace di uscire alla distanza, come dimostrano diverse situazioni raddrizzate a gara in corso.

I precedenti, nella massima serie e in campo pugliese, sono quattordici: l’ultimo dei due successi dei padroni di casa risale alla stagione 2001-02: 1-0 firmato dal difensore Bruno Cirillo. Il segno X è uscito ben 7 volte, lo stesso della più recente sfida tra le due formazioni: 0-0 nella stagione 2011-12 per l’allora compagine guidata da Pioli. La rete di Gaston Ramirez permise invece di sbancare per 0-1 il campo di Lecce nella precedente stagione, consegnando il terzo e ultimo successo agli ospiti.

Liverani e Mihajlovic arrivano alla contesa con diverse defezioni, dovute a squalifiche e infortuni: il tecnico romano dovrà fare a meno di Majer e Lapadula, già diffidati e poi ammoniti contro il Brescia, oltre a dover rinunciare a Meccarriello e Imbula. Non va certo meglio al tecnico serbo: il doppio giallo rimediato nel finale contro l’Atalanta costerà la trasferta pugliese a Danilo, mancheranno invece per infortunio i soliti Dijks, Krejci e molto probabilmente anche Dzemaili, i cui esami strumentali hanno fortunatamente escluso lesioni muscolari.

Quale potrebbe essere, dunque, la formazione del Bologna? Davanti a Skorupski una difesa da reinventare: probabile il ritorno di Denswil al centro, con l’inserimento di Mbaye a colmare il vuoto lasciato dal difensore olandese come esterno sinistro. Conferma per Tomiyasu come terzino destro con licenza di accompagnare e supportare la manovra, a completare il pacchetto difensivo Bani. Conferma in arrivo anche per la mediana Medel-Poli, seppur il centrocampista cileno non viva il miglior momento di forma: ma è fondamentale puntare e ritrovare un giocatore di questo calibro. Non solo infortuni, ma anche rientri: come quello di Soriano, tornato in gruppo all’inizio della settimana e, complici le precarie condizioni di Dzemaili, già candidato a una maglia da titolare sulla trequarti: il ballottaggio con Svanberg vede avanti proprio il centrocampista italotedesco. Non si tocca Sansone a sinistra e nemmeno Orsolini a destra, nuovamente protagonista in positivo contro l’Atalanta: ad agire da punta ovviamente l’eterno Palacio, dalla panchina i vari Skov Olsen, Destro e Santander.

Il Lecce risponderà con Gabriel tra i pali, protagonista di un buon avvio di stagione ma di una prestazione negativa a Brescia: sulle corsie Rispoli e Calderoni, terzini più di spinta che di contenimento, con l’ex Rossettini e Lucioni a completare una difesa assai esperta. La mediana vedrà Tachtsidis agire da vertice basso, supportato dalle mezzali Tabanelli e Petriccione. Sulla trequarti spazio a Shakov, il calciatore bulgaro dovrebbe essere preferito al rientrante Mancosu. Tandem d’attacco formato da Falco, esploso lo scorso anno proprio in Salento e protagonista in questa stagione, e da La Mantia, almeno inizialmente preferito a Babacar. Ecco le probabili formazioni e la direzione di gara.

LECCE: Gabriel; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Tabanelli, Tachtisidis, Petriccione; Shakov; Falco, La Mantia. All. Liverani.

BOLOGNA: Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Mbaye; Poli, Medel; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo. Assistenti: Ciro Carbone (Napoli) e Giovanni Baccini (Conegliano). IV Uomo: Niccolò Baroni (Can B, Firenze). Var: Fabrizio Pasqua (Tivoli). Avar: Fabiano Preti (Mantova).