Lun. Lug 6th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di SPAL-BOLOGNA 1-3

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Spal-Bologna della 21ª giornata di serie A

Palacio e Orsolini (Foto Schicchi)

LE PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6,5. Non può nulla sul rigore di Petagna, preciso nelle uscite e presente sulle conclusioni di Petagna e Di Francesco.

TOMIYASU 6,5. Si fa superare da Reca in occasione dell’azione che porta poi al rigore, ma si rifà ampiamente evitando il 2-1 ad opera dello stesso calciatore polacco. Peccato per l’ammonizione finale: in diffida, salterà il Brescia.

DANILO 6,5. Qualche lancio sbagliato nel primo tempo, ma come sempre mette al servizio del reparto e dei compagni la propria leadership e la propria esperienza.

PAZ 6,5. Vero che provoca il rigore, ma l’azione parte da un evidente fallo di Di Francesco: assieme al compagno di reparto riesce ad arginare in qualche modo uno scatenato Petagna. Prova anche a farsi vedere sui calci da fermo.

MBAYE 6. Offre una prestazione attenta, ordinata ed applicata, senza alcuna sbavatura difensiva.

SCHOUTEN 7. Impressionante la sicurezza che sta acquisendo il giocatore: giostra a dovere i ritmi e le geometrie della squadra, presente anche in fase d’interdizione. Entra nell’azione del pareggio.

POLI 7. Solito mastino in mezzo al campo, vive per il lavoro sporco: chiude la contesa con il comodo punto del 3-1. Dal 36′ st Svamberg sv.

ORSOLINI 6. Non è facile rendersi sempre protagonisti quandi si è costantemente raddoppiati: prova a servire i compagni con palloni molto interessanti sui calci da fermo che creano diversi grattacapi alla retroguardia estense. Dal 24′ st Skov Olsen 6. Entra con numerose praterie davanti, non capitalizzate: poco male alla luce del punteggio finale.

SORIANO 7. Centrocampista totale: sempre al posto giusto nel momento giusto, provoca l’autogol di Vicari e serve l’assist per il definitivo 3-1.

PALACIO 7. La classe non ha età: entra nell’azione del 2-1 e vede lo splendido taglio di Soriano nell’azione che porta al 3-1.

SANTANDER 6. Pronti via e si rende subito pericoloso con un colpo di testa fuori di poco: peccato per la successiva sprecata a tu per tu con Berisha. Dal 13′ st Barrow 7. Subentra con un signor controllo ed un angolato destro vincente alle spalle di Berisha: ottimo e decisivo impatto sulla gara.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7. Solita interpretazione della gara, mai speculativa e sempre alla ricerca di un calcio armonioso ed offensivo: come spesso capita inoltre la squadra cresce nel corso della contesa e nella ripresa il solo Berisha evita un punteggio più rotondo in favore del Bologna. Ottima anche la gestione dei cambi: il primo, in particolare, si rivela subito decisivo.

ARBITRO FABBRI 5. Incredibile concedere un rigore nato da un’azione in cui Di Francesco strattona platealmente Paz: poco dopo concede un rigore al Bologna per contatto di Berisha su Santander, salvo poi annullarlo dopo consulto Var. Nella ripresa, temendo di perdere la gara di mano, adotta un metro sin troppo fiscale.

SPAL: Berisha 7; Cionek 5 (1′ st Bonifazi 5); Vicari 5, Igor 5,5; Strefezza 6, Dabo 5,5, Missiroli 5, Valoti 5,5 (28′ st Paloschi 5,5), Reca 6; Petagna 6,5, Di Francesco 6 (35′ st Floccari sv). All. Semplici 5,5.