Lun. Ago 10th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc: appuntamento con i tre punti

4 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Brescia di dopodomani pomeriggio allo Stadio Dall'Ara di Bologna
Orsolini e Bani

Mattia Bani ha segnato il gol del vantaggio rossoblù, poi è stato espulso (foto pagina Facebook Bologna Fc).

Ennesimo sabato in campo per il Bologna, questa volta tra le mura amiche: la formazione felsinea riceverà il Brescia, nella sfida che aprirà la 22ª giornata della Serie A Tim, con calcio d’inizio fissato alle 15 e copertura televisiva di Sky.
Il successo contro la Spal ha permesso di mantenere il 10° posto, seppur in coabitazione con Napoli e Torino: il posizionamento europeo sulla carta dista appena quattro punti, ma analizzando la realtà di fatti ci sono diverse formazioni – Napoli e Milan su tutte – costruite di base per raggiungere l’agognato piazzamento europeo. Ergo, qualsiasi discorso in merito risulterebbe quantomeno precoce: molto più plausibile cercare di migliorare lo score finale dello scorso campionato, ottenuto al termine della splendida cavalcata finale.
L’avversario di turno non è da sottovalutare, seppure occupi l’ultima posizione in classifica: la formazione di Corini macina gioco e crea occasioni senza però concretizzare a dovere, di contro in difesa è spesso preda di amnesie ed errori fatali.

Al Dall’Ara per raccogliere preziosi punti salvezza: le Rondinelle, assieme a Genoa, Spal e Lecce (salvo crolli della Sampdoria) si giocheranno da qui a fine campionato l’unico posto nel prossimo campionato di Serie A.

Quello di dopodomani sarà il ventesimo confronto tra le due formazioni, sotto le Due Torri e nella massima serie. Curiosamente il primo e unico pareggio risale alla prima sfida tra le due squadre, andata in scena nel 1930. I padroni di casa possono vantare 13 successi, il più recente dei quali maturato nella tribolatissima stagione 2010-11: una rete di Marco Di Vaio permise ad una squadra senza stipendi di superare gli ospiti di misura. Decisamente più amaro il ricordo del quinto e ultimo successo lombardo: il 2-1 della stagione 2004-‘05 inguaiò ancor più gli allora uomini guidati da Mazzone, retrocessi poche settimane più tardi dopo lo spareggio contro il Parma.

Rientra, in parte ma non del tutto, l’emergenza difensiva per la squadra di Mihajlovic che non sarà in panchina, ancora ricoverato per la terapia antivirale. Il Bologna sarà privo di Tomiyasu per squalifica, in diffida e ammonito contro la Spal, ma recupera Bani proprio dalla squalifica e Denswil, rientrato in gruppo negli ultimi giorni. Medel, Krejci e Dijks ancora out, Sansone recupera ma non è ancora al meglio: il calciatore italotedesco sarà della contesa, da valutarne però l’effettivo utilizzo. La retroguardia vedrà Mbaye tornare a destra, dopo essere stato impiegato a sinistra al Mazza: si riforma la coppia Danilo-Bani al centro della difesa, mentre sull’out di sinistra il ballottaggio è tra Denswil e Paz, con il centrale belga favorito nonostante il difensore argentino abbia ben figurato a Ferrara.
Non dovrebbe subire alcuna modifica il centrocampo: Schouten e Poli hanno dimostrato buona intesa e affiatamento contro la Spal, per cui viaggiano verso la naturale conferma, dalla panchina pronti a dar manforte a gara in corso Dominguez e Svanberg.
Il quartetto offensivo vedrà le conferme di Orsolini e Soriano, quattro invece i giocatori in lizza per le restanti due maglie: Palacio si candida ad agire nuovamente da punta, mentre sull’out di sinistra possibile esordio da titolare per Barrow. Verso la panchina Sansone e Santander: il primo, comunque assente contro la Spal per squalifica, non è al meglio e dovrebbe accomodarsi in panchina, il secondo verso l’esclusione dopo le due gare di fila da titolare.

Nel Brescia mancherà ancora una volta Balotelli, giunto all’ultima giornata da scontare dopo l’espulsione rimediata contro il Cagliari: in avanti spazio dunque ancora una volta al tandem Torregrossa-Ayè. Il francese dovrebbe essere preferito ad Alfredo Donnarumma, principale artefice della promozione dalla cadetteria.
Il resto dell’undici vedrà Joronen tra i pali, protetto da Sabelli e Mateju come terzini e dalla giovane coppia centrale Cistana-Chancellor: vertice basso del centrocampo lombardo è quel Tonali oggetto del desiderio dei grandi club italiani e internazionali, Bisoli e Dessena le mezzali a suo supporto. Sulla trequarti spazio a Romulo, pronto ad accompagnare le azioni offensive di Torregrossa e Ayè. Ecco le probabili formazioni e i giudici di gara.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Denswil; Schouten, Poli; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.
BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo; Torregrossa, Aye. All. Corini.

Arbitro: Daniele Doveri di Roma1. Assistenti: Alessandro Giallatini (Roma2) e Niccolo Pagliardini (Arezzo). IV Uomo: Marco Serra (Torino). Var: Rosario Abisso (Palermo). Avar: Lorenzo Manganelli (Valdarno).