Mer. Feb 26th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-BRESCIA 2-1

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Bologna-Brescia della 22ª giornata di serie A

Riccardo Orsolini ha segnato col Brescia (Foto Twitter)

LE PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 6. Chiamato soprattutto all’ordinaria amministrazione, qualche volta lascia a desiderare quando imposta con i piedi ma non commette errori clamorosi con le mani.

MBAYE 6. Causa rigore su Dessena con un intervento inutile e scriteriato: avrebbe comunque dovuto temporeggiare e non sarebbe accaduto nulla di clamoroso. Mezzo punto in più per il buon assist a Orsolini. Dal 37’ st Santander sv. Squadra sbilanciatissima per vincere la gara: prova a mettere la sua fisicità al servizio del Bologna.

BANI 6,5. Poco impegnato in difesa come il compagno di reparto ha il grande merito di segnare la rete che vale il sorpasso, mostrando di crederci sino alla fine.

DANILO 6. Vale lo stesso discorso fatto per il collega di reparto: del resto il Bologna subisce gol al primo tiro in porta – peraltro su rigore – quindi la difesa comunque lavora bene.

DENSWIL 6,5. Una buona presenza sul terreno di gioco: forse non ha la qualità per mettere in mezzo palloni importanti da esterno basso ma ha la determinazione e le qualità atletiche per essere di grande aiuto al gioco dei rossoblù. Brivido per un contatto con Torregrossa, anche se sarebbe potuto essere anche fuoriarea.

POLI 6,5. La sua presenza è sempre fondamentale: è il giocatore di equilibrio fra fase difensiva e fase offensiva. Crea, peraltro sbagliando il tiro al limite dell’area piccola, anche la migliore occasione del Bologna a fine primo tempo che, però, Palacio non sfrutta. Salterà per squalifica la prossima gara.

SCHOUTEN 6,5. Il centrocampo del Brescia, anche per la presenza di Tonali e Romulo, è certamente più forte di quello della Spal, ma i segnali della sua crescita sono evidenti: corre, lotta e mette comunque qualità nel suo gioco.

ORSOLINI 6,5. Un bel sinistro alto sopra la traversa è il preludio del gol che arriva, quasi incredibilmente, di destro, dopo un’azione velocissima, anche se quest’anno non è nuovo a simili imprese. Cala decisamente nella ripresa. Dal 26’ st Skov Olsen 6. Orsolini si spegne e lui entra: ha una grande occasione da due passi, seppur da posizione decentrata e accarezza la traversa.

SORIANO 6,5. Un ottimo primo tempo per l’italo-tedesco del Bologna che, come tutta la squadra, nel secondo tempo non riesce più a mordere come sarebbe stato necessario fare per vincere la gara.

SANSONE sv. Esce dopo 9’: non era al meglio e forse sarebbe stato più saggio non rischiarlo per non giocarsi un cambio così presto. Dal 12’ pt Barrow 6. Entra a freddo dopo pochi minuti e viene schierato proprio a sinistra a sostituire in toto Sansone. Un bel tiro di destro quasi al volo ma il suo accentrarsi quando il Bologna è in attacco non fa occupare al meglio le corsie laterali.

PALACIO 6. Sbaglia due occasioni clamorose nel solo primo tempo: lavora davvero tanto per la squadra ma in serie A opportunità simili vanno sfruttate fino in fondo.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 6. Il Bologna inizia bene e con grande determinazione ma il gioco non è fluido come in altri momenti, poi quando Corini cambia modulo non ci capisce più molto e la squadra non è più pericolosa come nel primo tempo, anche se poi trova la vittoria con la zampata vincente di Bani.

ARBITRO DOVERI 5,5. Purtroppo il rigore c’è e non si spiegano neppure le proteste dei bolognesi, del tutto inutili, soprattutto con un arbitro come Doveri. Poi qualche sbavatura c’è.

BRESCIA: Joronen 7; Sabelli 5,5, Cistana 5, Chancellor 5,5, Mateju 5; Bisoli 5,5, Tonali 5,5, Dessena 6 (15’ st Martella 6); Romulo 5 (27’ st Ndoj 5,5); Torregrossa 6, Ayè 5,5 (32’ st A. Donnarumma sv). All. Corini 6.