Lun. Set 28th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di ROMA-BOLOGNA 2-3

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Roma-Bologna della 23ª giornata di serie A

Orsolini e Barrow, ex contro l'Atalanta (foto www.bologna.it)

LE PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6,5. Esente da responsabilità in occasione delle due marcature capitoline, nel finale compie un doppio intervento non banale su Dzeko.

TOMIYASU 6. Il voto è la media esatta tra una fase di spinta coraggiosa ed interessante e una fase difensiva rivedibile nelle circostanze in cui Kolarov prova a spingersi in avanti.

DANILO 6.5 L’unico neo di una gara ordinata è l’anticipo ai suoi danni di Mkhitaryan in occasione del 2-3.

BANI 6,5. In settimana aveva espresso la volontà di marcare Dzeko: banco di prova decisamente superato, l’attaccante bosniaco è neutralizzato dal centrale toscano.

DENSWIL 6. Il primo errore della gara genera il goffo autogol del pareggio: un vero peccato, diverse chiusure importanti nel corso della gara e qualche sofferenza contro Peres, ma prova sufficiente.

SCHOUTEN 7. La sicurezza che trasmette questo ragazzo con il pallone tra i piedi è semplicemente disarmante: efficace e concreto il lavoro nelle due fasi di gioco.

SVANBERG 6,5. Primo tempo di assoluto livello per il giovane atleta svedese, un pochino calato nella ripresa: le due conclusioni nei primi 45 minuti avrebbero meritato decisamente miglior fortuna. Dal 28′ st Dominguez 6. Dinamismo al servizio dei compagni nei 20 minuti finali.

ORSOLINI 7. Freddo e letale davanti a Pau Lopez, sfrutta a dovere l’errore di Smalling e capitalizza il settimo gol in campionato. Finchè ne ha, fisicamente parlando, fa vedere i sorci verdi ai difensori avversari. Dal 38′ st Skov Olsen sv.

SORIANO 7. Abbiamo perso il conto dei palloni puliti dal centrocampista italotedesco, abile a lavorare tra le due linee e a verticalizzare per i compagni di squadra.

BARROW 8. La palma di MVP della serata non può che essere sua: assist perfetto dentro in occasione del primo vantaggio, splendida conclusione sul secondo gol e doppio difensore saltato in occasione della terza rete. La sua velocità fa ammattire la retroguardia giallorossa. Dal 42′ st JUWARA sv.

PALACIO 6,5. Vero e proprio punto di riferimento per una squadra giovane, svaria su tutto il fronte d’attacco e mette costantemente in difficoltà la retroguardia di casa.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7,5. Piano gara azzeccato dal tecnico serbo, sceso in campo all’Olimpico per imporre il proprio gioco ed i ritmi: il punteggio finale non rende del tutto giustizia rispetto a quanto mostrato sul manto verde capitolino, in particolare nel primo tempo in cui il divario avrebbe dovuto assumere proporzioni più importanti.

ARBITRO GUIDA 6,5. Uno dei migliori arbitraggi stagionali avuti dal Bologna: sempre vicino all’azione, deciso nel sanzionare con il cartellino rosso un pericoloso intervento di Cristante ai danni di Orsolini.

ROMA: Pau Lopez 6, Santon 4,5 (16′ st Peres 6), Mancini 4,5, Smalling 5, Kolarov 5; Cristante 4, Veretout 5 (33′ st Kalinic sv); Under 5 (12′ st Perez 6,5), Mkhitaryan 6, Perotti 5, Dzeko 5,5. All. Fonseca 5.