Gio. Dic 3rd, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di SAMPDORIA-BOLOGNA 1-2

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Sampdoria-Bologna della 28ª giornata di serie A

Orsolini e Barrow, ex contro l'Atalanta (foto www.bologna.it)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6. Mezzo voto in meno per il portiere polacco che rovina un’ottima prestazione, coronata da due importanti interventi, con l’uscita a vuoto che fortunatamente non inficia sull’esito finale della gara.

TOMIYASU 6. Si spinge in avanti meno del dovuto, preferendo accompagnare la costruzione dell’azione da dietro, ma nulla da eccepire sulla sua prestazione difensiva.

DANILO 6. Festeggia il rinnovo e le 300 presenze in Serie A con una prova attenta ed ordinata.

BANI 6,5. Come un gol il suo salvataggio nell’area piccola nei minuti di recupero, con Colley pronto a depositare in rete il punto del 2-2.

DIJKS 6. Prestazione in crescendo per l’esterno sinistro olandese: averlo nuovamente a disposizione rappresenta il primo acquisto della stagione 20-21.

POLI 6. Prestazione come spesso capita diligente, purtroppo si fa male ed è costretto ad alzare bandiera bianca dopo meno di un’ora di gioco. Dal 9′ st Schouten 6,5. Subito nel vivo del gioco, il suo ingresso consente un miglior giro palla alla squadra.

MEDEL 6. Prima ora di livello, con un lavoro sporco ed efficace in mezzo al campo. Cala nella ripresa, ma la sua prestazione resta più che sufficiente. Dal 42′ st Dominguez sv.

ORSOLINI 6,5. Svolta un tardo pomeriggio decisamente negativo guadagnandosi il rigore del vantaggio e sigillando comodamente di testa la contesa.

SORIANO 5,5. Evidentemente deve ritrovare la condizione necessaria per tornare ad essere punto di riferimento per i compagni. Dal 42′ st Svamberg sv.

SANSONE 5,5. L’unico acuto della sua gara è rappresentato dalla conclusione respinta da Audero. Poco altro da segnalare nei suoi 53 minuti in campo Dal 8′ st Barrow 7,5. Con freddezza si incarica del penalty e semina il panico nella difesa doriana, generando il raddoppio di Orsolini. Sfiora la doppietta con una conclusione precisa che si infrange sul palo alla sinistra di Audero.

PALACIO 6. Meglio nella ripresa l’attaccante argentino, come sempre pronto a svariare su tutto il fronte offensivo e a mettersi al servizio della squadra: suo il lancio per Orsolini che porterà al rigore dello 0-1. Dal 42′ st Cangiano sv.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 6,5. Primi 20 minuti di buon livello, poi si ritrova dinnanzi ad una Sampdoria aggressiva, compatta ed ordinata sino alla prima ora di gioco: con i giusti cambi riesce a venire a capo della gara e a raccogliere il bottino pieno contro una formazione alla disperata ricerca di un risultato positivo. Contro il Cagliari crocevia fondamentale per capire quale finale di campionato attenderà il Bologna.

ARBITRO DOVERI 6. Molto polemico a fine gara il tecnico Ranieri nei suoi confronti: a nostro avviso l’arbitro toscano ha adottato un metro coerente ed equo in una gara che non ha presentato particolari e complesse circostanze da amministrare.

SAMPDORIA: Audero 5,5; Bereszynski 6 (34′ st Augello 6), Colley 6, Tonelli 5,5 (29′ st Yoshida 5,5), Murru 4,5 (34′ st Leris 5,5); Vieira 6, Ekdal 6, Depaoli 6, Linetty 5,5 (34′ st Ramirez 5,5); La Gumina 5,5 (27′ st Bonazzoli 6,5), Gabbiadini 6,5. All. Ranieri 5,5.