Lun. Ago 10th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-CAGLIARI 1-1

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Bologna-Cagliari della 29ª giornata di serie A

Musa Barrow ha segnato il gol del pari contro il Napoli (foto pagina Facebook Bologna fc)

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 6,5. Non può nulla sul pareggio del Cholito Simeone, ma in precedenza salva il Bologna con un grande riflesso quando il punteggio è ancora sullo 0-0 e anche nella ripresa blocca un pericoloso colpo di testa di Joao Pedro.

TOMIYASU 5,5. Preso un po’ in mezzo in occasione del pari cagliaritano: un po’ troppo morbido nell’affrontare Nainggolan, che pure era seguito da Medel. Manca anche un po’ di precisione nei cross dal fondo, di solito uno dei punti di forza del nipponico.

BANI 6. Di testa troneggia, con la palla bassa soffre la velocità di Joao Pedro e la capacità di difendere bene palla di Simeone.

DANILO 6. Non sempre preciso in copertura: va detto che la fase difensiva del Bologna non è sempre precisissima. Per chiara volontà del suo allenatore la voglia è quella di fare un gol in più, piuttosto che subirne uno in meno.

DIJCKS 6. Con queste temperature il trattore olandese non sempre riesce a fare la differenza anche se appoggia continuamente l’azione offensiva del Bologna. Dal 25’ st Krejci 6. In campo per spingere sulla fascia ma il Bologna è un po’ stanco per sfruttarne appieno le doti.

MEDEL 6,5. Alcune pregevoli azioni di copertura e anche in appoggio aiuta la squadra in maniera più che propositiva. Purtroppo si fa superare in velocità da Nainggolan in occasione del pari isolano. Dal 45’ st Svanberg sv. Entra a gara finita.

SCHOUTEN 5,5. Un buon primo tempo, illuminato da alcuni ottimi movimenti. Nella ripresa, invece, non si vede e viene sostituito, ormai in chiaro debito d’ossigeno. Dal 25’ st Dominguez 6. Concretezza sudamericana a centrocampo: assieme a Medel rinserra le fila davanti alla difesa ed era quello che serviva ai rossoblù.

ORSOLINI 5,5. Non riesce a incidere come può e come deve bloccato molto spesso da Luca Pellegrini che ne limita al massimo le iniziative. Nel finale trova energie inaspettate, soprattutto dopo l’uscita dell’esterno di proprietà della Juventus.

SORIANO 6,5. Quando sale in cattedra lui il Bologna gioca da Bologna e sa far male: peccato non sempre i suoi compagni riescano a seguirlo.

BARROW 7. Il gol del momentaneo vantaggio è frutto di grande tecnica, forza fisica e anche quel pizzico di fortuna che non guasta mai. Devastante, può e deve migliorare in concretezza e determinazione sottoporta.

PALACIO 6,5. Ha una qualità tecnica che a Bologna non si è vista spesso: le sue giocate sono sempre da spellarsi le mani e se facesse anche più gol sarebbe una favola. Ma è un giocatore che dà grande qualità al Bologna. Dal 25’ st Sansone 5,5. Dovrebbe portare la sua freschezza ma non riesce a far male ad un Cagliari comunque stanco e senza più cambi.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 6,5. La squadra gioca bene, anzi ha un palleggio come poche in questo momento in serie A, ma in difesa concede sempre un po’ troppo. Certamente il Cagliari è una buona squadra e non è facile superarla.

ARBITRO SACCHI 5,5. L’arbitro di Macerata ammonisce un po’ a caso nel primo tempo e le squadre, soprattutto il Bologna, si ritrovano con una marea di gialli da gestire in un finale senza energie.

CAGLIARI: Cragno 6,5; Walukiewicz 6 (20’ st Pisacane 6), Ceppitelli 6 (24’ pt Lykogiannis 6), Carboni 6,5; Mattiello 6, Nandez 6,5, Rog 6, Nainggolan 6,5, Lu. Pellegrini 6,5 (33’ st Ionita 6); Simeone 6,5, Joao Pedro 6. All. Zenga 6.