Sab. Ott 24th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di INTER-BOLOGNA 1-2

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Inter-Bologna 1-2 della 30ª giornata di serie A

Musa Barrow è disponibile per il Sassuoloi (foto pagina Facebook Bologna fc)

SKORUPSKI 8. Grande parata su Young: in questo modo tiene a galla il Bologna in un primo tempo oggettivamente difficile, sia per la pressione dell’Inter, sia per la fatica accumulata dalla squadra in questa ripresa di campionato. Nel secondo tempo fantastiche parate, soprattutto quella sul rigore di Lautaro Martinez e su Sanchez che salvano il risultato.

TOMIYASU 6. Ha un cliente difficilissimo come Young, alla lunga ne prende le misure, anche se si fa bruciare in occasione del vantaggio nerazzurro. Dal 20’ st Bani 6,5. Un ingresso importante per un Bologna che pur in dieci, ribalta una sconfitta che sembrava praticamente scritta.

DANILO 7. Manca personalità nella prima mezz’ora del Bologna, sovrastato dalla voglia di scudetto dell’Inter che annusa la grande occasione. Lui, un po’ alla volta, prova a mettere ordine alla squadra e alla fine troneggia in un’area tutta rossoblù.

DENSWIL 6. La follia di Mihajlovic: evidentemente aveva comunque messa persa la partita con l’Inter, altrimenti non si spiegherebbe l’impiego di Denswil per contrastare Lukaku, dopo le prove drammatiche in marcatura dell’olandese. Il gol del vantaggio nerazzurro ne è la prova, ma alla fine il successo cancella un po’ tutto.

DIJKS 6,5. Non può certamente lanciarsi sulla fascia, soprattutto quando il Bologna resta in dieci ma la sua presenza si nota sempre e alla fine la vittoria porta anche il suo nome ben scritto sull’erba del Meazza.

DOMINGUEZ 7. Inizia con grande preoccupazione, poi si scioglie e fa capire perché venga considerato uno dei giovani più interessanti del panorama sudamericano. Certo migliorare deve migliorare ma si può fare. Dal 43’ st Fannar Baldursson sv. Entra nel soffertissimo finale, del resto Mihajlovic non ha paura di lanciare i giovani e lui contribuisce con 8’ minuti alla vittoria finale.

SCHOUTEN 7. Il giovanissimo centrocampo del Bologna patisce quello interista ma alla lunga prende il sopravvento su quello avversario e lui è veramente bravo ad alzare una diga importante: veramente decisivo nel seocndo tempo

ORSOLINI 6. Ha uno sprazzo che sembrava portare al pari: bellissimo inserimento per vie centrali ma il piedone di Handanovic fa la differenza tra il possibile pareggio e la sconfitta. Poi si spegne, e fa bene Mihajlovic a tenerselo buono per la prossima. Dal 20’ st Palacio 7. La sua classe è favolosa: il gol del vantaggio è una chicca che parte dal suo piede delizioso.

SORIANO 5,5. Dire all’arbitro che è scarso nel silenzio del Meazza non è una grande idea. Oggi in tv si sente tutto e i fischietti hanno soprattutto paura di venire poi ripresi dai vertici di categoria. Calcisticamente invece è sempre un giocatore fondamentale per questo Bologna.

BARROW 7,5. Un palo clamoroso ad Handanovic battuto: non è certamente fortunato anche se lavorandoci può davvero diventare un crac per il Bologna del futuro. Poi arriva il gol che regala una vittoria favolosa per come è maturata. Dal 40’ st Svanberg 6,5. Ha fatto vedere un paio di incredibili azioni che avrebbero anche potuto rendere più rotondo il risultato nel finale.

SANSONE 5,5. Fatica davvero molto contro la fisica difesa dell’Inter e non si rende veramente mai pericoloso. Dal 20’ st Juwara 7. È il giocatore che ha cambiato questa partita: il merito di Mihajlovic di averlo lanciato in campo e lui ha ripagato senza nessuna paura.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7. Inspiegabile l’utilizzo di Denswil in una gara come questa, soprattutto su Lukaku. Poi indovina tutto con l’ingresso di Juwara e Palacio.

ARBITRO PAIRETTO 4. Non sente la bestemmia di Handanovic ma sente l’insultino di Soriano che, per carità, hanno udito tutti. Per par condicio avrebbe dovuto espellere quanto meno entrambi.

INTER: Handanovic 6,5; D’Ambrosio 5, De Vrij 6, Bastoni 5; Candreva 6, Gagliardini 5 (43’ st Vecino sv), Brozovic 5 (43’ st B. Valero sv), Young 6 (40’ st Biraghi sv); Eriksen 4,5 (27’ st Sanchez 5,5); Lukaku 6, L. Martinez 4,5 (40’ st Esposito sv). All. Conte 5.