Mer. Dic 2nd, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Post ATALANTA-BOLOGNA, Sinisa Mihajlovic: «Oggi non posso dire nulla alla squadra, poteva starci il pareggio»

2 min read
Le parole di Sinisa Mihajlovic dopo la partita contro l'Atalanta, valida per la 35ª giornata di Serie A Tim 2019-2020.

Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna.

La buonissima prova contro una squadra come l’Atalanta, uno dei migliori otto club in Europa, non ha però portato un risultato positivo al Bologna.

Sinisa Mihajlovic è comunque soddisfatto dei suoi ragazzi: «La gara è stata equilibrata, l’unica differenza è stata nel non aver sfruttato le nostre occasioni mentre loro ci sono riusciti. Ci è mancato quello che ci manca sempre: la qualità nell’ultimo passaggio. Sapevamo che era una partita difficile, ma l’importante è aver visto la reazione della squadra dopo la partita con il Milan, oggi non posso dire nulla alla mia squadra, poteva starci il pareggio».

Mihajlovic spiega così la lite con Gasperini: «Come ho detto ognuno si fa le regole a casa sua, io non parlo con la panchina degli altri. Quello che fa la sua panchina non è affare mio, alla mia panchina, invece, ci penso io sennò poi mi incazzo. Non ho bisogno di chiarire, poi se vuole farlo lui lo aspetto. Senza pubblico si sente tutto, ma io non mi sono mai permesso di andare da loro e dire alla panchina di stare zitti. Ognuno deve guardare alla sua, Gasperini non ha detto nulla nel postgara perché sa di aver sbagliato».

Capitolo Europa: «Per l’Europa credo ci vogliano due o tre anni, io poi quest’anno per i primi mesi non ci sono stato e non lo conterei proprio. La stagione resta positiva, siamo salvi da otto-dieci giornate nonostante tutto quello che ci è successo. Il salto di qualità è tangibile perché ora si parla d’Europa e non più di salvezza. Lavorando bene anno dopo anno saremo sempre più vicini all’Europa».