Lun. Set 28th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di FIORENTINA-BOLOGNA 4-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Fiorentina-Bologna 4-0 della 37ª giornata di serie A

Gabriele Corbo e Federico Chiesa

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 5. Si lascia scappare il pallone che vale il 2-0 dopo un primo tempo di quasi assoluto riposo, una colpa che, di fatto, chiude la partita.

MBAYE 5. Qualche buona diagonale e qualche attenta copertura ma non bastano per evitare di subire gol per la 32ª volta consecutiva, record tutt’altro che invidiabile: è il peggiore nella storia della serie A.

DANILO 5. Grande salvataggio su Chiesa che aveva dribblato un Corbo un po’ troppo tenero: sembra che il pericolo sia scampato, invece nel secondo tempo grandina. Dal 39’ st Bonini sv. Debutto in serie A partendo da 0-3: magari l’aveva sognato diverso.

CORBO 5. Non gioca male, considerato lo scarso impiego stagionale, ma un difensore non può – e non deve – farsi saltare a quel modo al limite dell’area piccola come fa con lui Chiesa nella prima frazione. Meno colpevole degli altri sui due gol della Viola.

DENSWIL 5. Partita decisamente non facile, contro avversari che hanno gamba e qualità: ma deve dare copertura a Skorupski in occasione della seconda rete che sancisce, nella pratica, la sconfitta del Bologna

MEDEL 5,5. Lui per lottare lotta sempre, conti o non conti la partita ai fini della classifica: purtroppo una deviazione sul tiro di Chiesa sblocca il risultato di una gara che sembrava bloccata sullo 0-0. Dal 18’ st Svanberg 5,5. Una gran gol annullato da un fuorigioco millimetrico di Orsolini: avrebbe potuto riaprire la partita.

DOMINGUEZ 5. Tatticamente è davvero ineccepibile, ogni tanto gli manca un po’ il cambio di passo: proprio sul fischio finale del primo tempo ha una buonissima occasione per portare i suoi in vantaggio. Dal 18’ st Schouten 5. Mihajlovic cambia tutto il centrocampo per provare a dare una svolta al secondo tempo sonnacchioso del Bologna. Ma non è che le cose migliorino più di tanto, anzi.

ORSOLINI 5. Giornata difficile per “Orso”, colpito ripetutamente dagli avversari: non ha ancora ritrovato la brillantezza dei giorni migliori. La cosa migliore – l’assist per il gol di Svamberg – viene vanificato da un fuorigioco di un niente. Dal 30’ st Juwara 6. Sotto di tre reti non è che possa fare molto ma dà una certa vivacità all’asfittico attacco felsineo.

SORIANO 5. Un primo tempo con molti errori: evidentemente la stanchezza si è fatta sentire, soprattutto in una gara dall’importanza relativa. Non pervenuto nella ripresa. Dal 18’ st Baldursson 5,5. La personalità è quella giusta e il tracollo del Bologna non dipende certo da lui.

SANSONE 4,5. Non riesce a correggere in rete la miglior azione  bolognese del primo tempo. Non è brillante, soprattutto fisicamente, come servirebbe per spaccare una partita come questa.

BARROW 5. La miglior occasione del primo tempo arriva grazie ad una sua grande intuizione, ma non si concretizza in gol come avrebbe dovuto.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 5. Non è proprio un Bologna dal gioco spumeggiante, ma non è facile con tante assenze e una difesa tutta da reinventare, senza Bani, Djiks e Tomiyasu. Purtroppo l’inizio della ripresa è da incubo e subire il record negativo di gol subiti consecutivi in serie A non è di quelli da ricordare con piacere.

ARBITRO DI BELLO 6. Bravo e svelto a cogliere – e ammonire – Ghezzal in fallo (di simulazione) per il resto tra il gran caldo e la stanchezza non è che capiti molto.

FIORENTINA: Terracciano 6 (40’ st Brancolini sv); Milenkovic 6,5, Ge. Pezzella 6,5, Caceres 6; Venuti 6 (22’ st Lirola 6,5), Pulgar 6, Castrovilli 6,5, Ghezzal 5 (10’ st Duncan 6,5), Dalbert 6,5 (40’ st Terzic sv); Chiesa 8,5, Cutrone 6 (22’ st Kouamè 6). All. Iachini 6,5.