Lun. Set 28th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc, l’ultima chance per il riscatto

3 min read
Le ultime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Torino di domani sera allo Stadio Dall'Ara di Bologna

Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna (Foto Bologna Fc 1909)

Ultimo turno della Serie A 2019-20 che oggi giungerà al proprio termine con le 124 gare post-lockdown disputate nell’arco di 43 giorni: il rompete le righe non varrà comunque per le 5 squadre ancora in corsa in Europa, tutte potenzialmente in campo per altri 20 giorni.
Per squadre come Bologna e Torino, non chiamate ad impegni in campo internazionale, la pausa dovrebbe essere di circa due settimane: il ritiro estivo per la maggior parte delle formazioni della prossima Serie A dovrebbe infatti iniziare dopo Ferragosto, visto che l’edizione 2020-21 del massimo campionato prenderà il via, con tutta probabilità, nella terza o quarta settimana di settembre.

Un finale con il freno a mano tirato – 5 punti nelle 7 gare successive al colpo di Milano – non cancella quanto di buono fatto e messo in mostra dal Bologna nel corso di un torneo che l’ha visto privo per buona parte della stagione del proprio allenatore. Un campionato sempre condotto a metà classifica, prestazioni spesso importanti e convincenti, bottino finale già migliorato rispetto alla scorsa stagione. Certo, quasi sicuramente peggiorerà il proprio posizionamento finale, ma giova ricordare come il 10° posto a quota 44 sia stato il frutto principalmente di una casualità. 
Stagione da dimenticare per il Torino, partito con ambizioni europee e ritrovatosi nel pantano della lotta salvezza: Moreno Longo, subentrato in corso d’opera a Walter Mazzarri, pur senza eccellere ha evitato guai peggiori e garantito la permanenza nella categoria ad una realtà che stava sempre più scivolando verso il baratro. 

Buon ruolino di marcia per il Bologna che contro i granata, nella massima serie e al Dall’Ara, ha raccolto i 3 punti in 33 dei 61 precedenti, l’ultimo dei quali nel gennaio 2017 con la doppietta di Dzemaili, decisiva ai fini del successo. Sono 16 i pareggi: nello scorso torneo Calabresi e Santander replicarono al doppio vantaggio firmato Falque-Baselli, mentre la rete in extremis di Belotti decise la contesa del 2016, regalando ai granata il più recente dei 12 successi in terra emiliana.

Capitolo formazioni: tra i pali Skorupski, la difesa è decimata e dunque obbligata alla luce delle assenze di Bani, Dijks, Tomiyasu e Krejci. Verso la conferma dunque il quartetto difensivo sceso in campo a Firenze, composto da Corbo e Danilo al centro e da Mbaye e Denswil ai loro lati. Linea verde in mediana per il Bologna: la coppia Svanberg-Dominguez è infatti avvantaggiata sui più esperti Medel e Poli. Qualche cambio previsto anche in avanti: le principali novità dovrebbero essere rappresentate dalla prima da titolare in Serie A per Juwara e da Santander nel ruolo di punta, con Orsolini e Barrow a completare il reparto offensivo.

Diversi assenti nel Torino, su tutti De Silvestri e Lyanco, obiettivi del mercato rossoblù: per il primo fondatissime chances di vederlo sotto le Due Torri nella prossima stagione, il secondo potrebbe riabbracciare Mihajlovic solo se Cairo abbassasse le pretese economiche per il cartellino. Tornando alla sfida odierna: oltre ai due sopracitati nel Toro mancheranno Meitè, Singo e Baselli.
Tra i pali il terzo portiere Rosati, supportato da una linea difensiva a 3 che dovrebbe vedere il rientro di Izzo al fianco di N’Koulou e Bremer. Linea mediana a 4 formata da Ola Aina e Ansaldi sulle corsie, con Lukic e Rincon come interni. In avanti l’ex Verdi e Berenguer a supporto di Belotti. Ecco le probabili formazioni e il gruppo della direzione arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3.1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Corbo, Denswil; Svanberg, Dominguez; Orsolini, Juwara, Barrow; Santander. All. Mihajlovic. 

TORINO (3-4-2-1): Rosati; lzzo, N’Koulou, Bremer; Aina, Lukic, Rincon, Ansaldi; Verdi, Berenguer; Belotti. All. Longo.

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo (Can B). Assistenti: Luigi Rossi (Can B, Rovigo) e Mattia Scarpa (Can B, Reggio Emilia). IV Uomo: Rosario Abisso (Palermo). Var: Paolo Valeri (Roma2). Avar: Stefano Del Giovane (Albano Laziale).