Lun. Set 28th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Alla scoperta di Valentin Mihaila, talento rumeno in orbita Serie A.

2 min read
La scheda di Valentin Mihaila, giovane talento rumeno che interessa al Bologna fc

Valentin Mihaila, giovane talento rumeno (pagina Facebook Valentin Mihaila)

di Alessio Zanini

Osservare con attenzione le gare delle nazionali Under20 o Under21 è sempre un obbligo per poter conoscere i talenti più fulgidi ed i potenziali campioni di oggi e di domani: nel periodo pre-Covid, quando si sono incontrate Romania e Irlanda, un occhio un po’ allenato non poteva non cogliere le movenze e i colpi del numero 7 in maglia gialla, Valentin Mihaila.

Del giovane classe 2000 colpisce un po’ tutto: il modo di stare in campo, di calciare il pallone, come e dove giocare il pallone nell’azione offensiva, come cerca e costruisce ogni giocata della sua squadra.

Nato a Finta il 2 febbraio 2000, cresce nell’Universitatea Craiova dove tutt’ora milita: con il club ha esordito in prima squadra proprio lo scorso anno. Alla sua prima esperienza nella massima serie rumena ha collezionato un ottimo bottino: 19 presenze, 5 goal e 4 assist. Ma soprattutto ha giocato 9 gare su 9, tutte da titolare, nella poule scudetto rumena che si è da poco conclusa segnando ben 3 gol e fornendo 3 assist. Nell’Under21 della Romania, invece, ha segnato ben 4 reti nelle 4 presenze sin qui raccolte, dopo aver vestito la maglia del suo Paese anche nelle selezioni Under19 e Under18.

Un ragazzo dal carattere apparentemente timido ma appena supera la soglia dello spogliatoio diventa d’acciaio: grinta e determinazione non gli mancano, pur nella massima calma di una qualità calcistica importante. Fisico decisamente longilineo, 180cm per 68 chilogrammi, Mihaila è un esterno di attacco molto veloce con o senza palla al piede. È perfettamente ambidestro e questa è una delle sue migliori qualità e gli permette di giocare in più posizioni offensive a supporto della fase offensiva. Gioca a sinistra, a destra o anche sulla trequarti: bravo a saltare l’uomo nell’uno contro uno, ha anche un’ottima visione di gioco e una non indifferente velocità di esecuzione. Difficilmente spreca palloni, difficilmente cerca la giocata complicata. Ha un’ottima tecnica che gli permette di brillare nello stretto, con la palla sempre attaccata al piede. Ma è negli spazi ampi che sa fare la differenza. La maggior difficoltà per il marcatore è quella di non riuscire a capire le sue intenzioni. Non fa mai capire se ha intenzione di saltare l’uomo o andare sul fondo e crossare. Ugualmente per gli avversari è difficile comprendere se sta preparando una finta per poi accentrarsi e cercare la porta o se sta giocando per il compagno cercando lo scambio rapido.

Valentin Mihaila è giovane e con notevoli margini di crescita: il suo futuro prossimo potrebbe essere in Serie A e tra le potenziali pretendenti da registrare anche il Bologna, realtà costantemente alla ricerca dei migliori prospetti in ambito internazionale.