Sab. Ott 24th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di MILAN-BOLOGNA 2-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Milan-Bologna 2-0 della 1ª giornata di serie A

Rodrigo Palacio in campo (foto pagina Facebook Ac Milan)

SKORUPSKI 6. Incolpevole sulla doppietta di Ibrahimovic che decide la partita. La frustata di testa è imprendibile e il rigore calciato impeccabilmente: poi salva la porta

DE SILVESTRI 5. Qualcosa di buono lo lascia intravedere anche se viene sepolto dall’imperioso stacco di testa di Ibrahimovic. Si comporta bene nei primi venti minuti poi va un po’ in sofferenza. Nel finale poi si divora un gol clamoroso dopo il palo di Santander.

DANILO 5,5. La coppia centrale con Tomiyasu può funzionare anche per le ottime qualità difensive del giapponese e lui ci mette l’esperienza.

TOMIYASU 6. Salva in almeno tre occasioni su Ibrahimovic, poi anche lui è costretto ad alzare bandiera bianca sulla zuccata dello svedese che travolge tutti. Ma lascia intravedere grandi qualità da centrale che, del resto, è il suo ruolo.

DIJKS 5. Prova a sgroppare sulla fascia e qualche volta ci riesce: il secondo giallo e l’espulsione sarebbero stati assolutamente da evitare, però, visto che sul 2-0 una simile trattenuta è davvero inutile.

SCHOUTEN 6. Non male: fa vedere che a centrocampo può tranquillamente dire la sua, malgrado l’aggressione continua dei milanisti di pari reparto.

DOMINGUEZ 5. Non bene: fatica a trovare le giuste geometrie contro un avversario così ben messo in campo che ha ritmo e qualità di aggressione. Dal 11’ st Sansone 5,5. Avrebbe dovuto rendere più spregiudicato il Bologna, ma l’impresa non gli riesce.

ORSOLINI 5. Brutta prestazione per il miglior giocatore del Bologna della passata stagione, almeno quella preCovid. Causa un rigore inutile che, di fatto, chiude la partita. Dal 11’ st Skov Olsen 6. Qualcosina in più riesce a fare, soprattutto un bel sinistro che costringe Donnarumma ad una grande parata nel finale.

SORIANO 5,5. Ha una fantastica occasione dopo pochi minuti: calcia al volo ma mettere sciaguratamente fuori: un vantaggio che avrebbe potuto cambiare la partita. Propositivo ma troppo poco pericoloso. Dal 35’ st Svanberg sv. Inizia con un intervento bello ruvido su Sandro Tonali, appena entrato, tanto per fargli capire che aria tira tra i grandi.

BARROW 5,5. Ci prova, sempre e comunque: inizia esterno e finisce punta centrale, prova sempre a tirare ma la palla quasi mai arriva pericolosa dalle parti di Gigione Donnarumma. Dal 38’ st Vignato sv. Debutto nel Bologna per l’ex Chievo.

PALACIO 5,5. Di Stima: il piede è quello di sempre e pure la visione di gioco. Ma purtroppo per il Bologna non riesce mai davvero a liberarsi per un buon tiro. Dal 35’ st Santander 6. La torre entra quando ormai le energie non sono più al top e non se ne può misurare il vero valore ma fa due o tre bellissime cose, compreso il palo clamoroso che avrebbe anche potuto riaprire la partita.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 6. La squadra inizialmente è decisamente propositiva e sfiora il vantaggio, sul 2-0 per i padroni di casa però si spegne un po’ troppo. Poi si riprende ma è un po’ tardi, in effetti.

ARBITRO LA PENNA 6. Viene richiamato dal Var e assegna il rigore del 2-0 che, fondamentalmente, chiude la partita. Il fallo di Orsolini era ingenuo ma c’era.

MILAN: G. Donnarumma 7; Calabria 6,5, Gabbia 6,5, Kjaer 7 (26’ st Duarte 5,5), Hernandez 6; Kessie 6 (31’ st Tonali 6), Bennacer 6,5 (41’ st Krunic sv); Castillejo 5,5 (1’ st Saelemaekers 6), Calhanoglu 6,5 (26’ st Brahim Diaz 6), Rebic 6; Ibrahimovic 7,5. All. Pioli 6,5.