Sab. Ott 24th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: l’obbligo della vittoria

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Benevento-Bologna di domani allo Stadio Vigorito di Benevento
Palacio

Rodrigo Palacio è tornato titolare a Bergamo (foto pagina Facebook Bologna fc)

Terzo turno per la Serie A, ultimo prima della sosta dovuta agli impegni delle Nazionali in giro per il mondo: Benevento e Bologna saranno di scena al Ciro Vigorito domani pomeriggio, con calcio d’inizio alle 15 e diretta televisiva su Sky Sport.

Sulla propria strada i rossoblù ritrovano Filippo Inzaghi, esonerato quasi due anni fa al termine di una vera e propria Caporetto interna contro il Frosinone. Al tecnico piacentino il merito di essersi rimesso in discussione, abbracciando la formazione sannita e riportandola in Serie A con l’obiettivo di restarci, come dimostrato dai tanti acquisti d’esperienza attuati dalla dirigenza campana. 

Dal canto proprio il Bologna ha di fatto salutato Bani, per il cui trasferimento al Genoa manca solo l’ufficializzazione: da valutare dunque se Medel verrà definitivamente aggregato al reparto difensivo oppure se verrà portata a termine un’operazione last minute, a maggior ragione dopo l’infortunio occorso a Poli che priverà il Bologna del proprio capitano per almeno 2 mesi.

Il pensiero non può che correre a Lyanco, per il quale sono stati riallacciati i contatti nei giorni scorsi: il suo trasferimento allo Sporting sembra tramontato e senza monetizzare in uscita il Torino difficilmente riuscirebbe a riportare in Italia Joaquin Andersen, oggetto dei desideri di Giampaolo.

In avanti non dovrebbero esserci arrivi: sfumato Supryaga, la dirigenza rossoblù non appare intenzionata a muoversi con operazioni di contorno o ripiego. 

Un solo precedente in Campania tra le due formazioni: a decidere l’unica contesa fu Donsah, protagonista di una prodigiosa cavalcata palla al piede che diede i 3 punti agli allora uomini guidati da Roberto Donadoni. 

Capitolo formazioni: Mihajlovic perde Dijks per infortunio, fermato da un trauma contusivo-distorsivo al piede sinistro che lo costringerà a saltare la trasferta campana. Lo stesso piede che l’ha tenuto lontano dalle gare otto mesi lo scorso anno. Spazio dunque alla conferma di Hickey sulla sinistra, con De Silvestri sulla destra e Danilo-Tomiyasu a comporre la linea centrale davanti a Skorupski.

Si dovrebbe rivedere in mezzo Medel a supporto di Schouten, unico inamovibile sinora del centrocampo rossoblu: il centrocampista cileno prende il posto di Poli, purtroppo vittima di un brutto infortunio e fuori almeno due mesi.

In avanti Orsolini dovrebbe finire ancora in panchina: Skov Olsen è in vantaggio per giocare a destra dopo l’ultima prova con annesso gol realizzato al Parma. Il tridente alle spalle di Palacio sarà completato da Soriano e Barrow, con Sansone e Vignato pronti a subentrare.

Qualche dubbio anche per Inzaghi, specie davanti: Caprari e il fratellino di Lorenzo Insigne, Roberto, sembrano i designati a supportare l’ex Lecce Lapadula, con i tre uomini offensivi dei padroni di casa avanti nei rispettivi ballottaggi con Sau, il neo acquisto Iago Falque e Moncini. Molto inferiori i dubbi in difesa e in mezzo al campo: Glik e Caldirola agiranno supportati dal matchwinner di Genova, Letizia e Foulon, mentre in mezzo al campo spazio al tridente di quantità formato da Ionita, Schiattarella ed Hetemaj. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Caldirola, Foulon; Ionita, Schiattarella, Hetemaj; Caprari, Insigne Roberto; Lapadula. All. F. Inzaghi.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Schouten, Medel; Skov Olsen, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Simone Sozza di Seregno. Assistenti: Stefano Alassio (Imperia) e Giuseppe Perrotti (Campobasso). IV Uomo: Eugenio Abbattista (Molfetta). Var: Marco Di Bello (Brindisi). Avar: Valentino Fiorito (Salerno).