Sab. Ott 24th, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Difficile derby per il Bologna fc

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Sassuolo di domani allo Stadio Dall'Ara di Bologna

Musa Barrow è disponibile per il Sassuoloi (foto pagina Facebook Bologna fc)

Domenica di pranzo in campo per Bologna e Sassuolo, di scena al Dall’Ara, con calcio d’inizio fissato per le 12,30. È il quarto atto della Serie A 2020-’21: la diretta della sfida sarà in onda su Dazn.
Inizi di campionato contrapposti per le due formazioni: i padroni di casa scontano il solo successo interno contro il Parma e le sconfitte di Milano e Benevento, quest’ultima sicuramente immeritata sul piano della prestazione ma generata dalla mancanza di cinismo e finalizzazione, oltre che dai miracoli di Montipò. Prestazioni e risultati del genere possono emergere all’interno di una stagione, specialmente quando si sceglie di proseguire con un gruppo giovane. Di contro il Sassuolo è ripartito con 7 punti nelle prime 3 uscite, imponendo alle avversarie la propria vena realizzativa, marchio di fabbrica del calcio targato De Zerbi.

Perfetta parità negli scontri diretti al Dall’Ara: 2 successi per i padroni di casa, l’ultimo dei quali maturato con il palpitante 2-1 ad opera di Destro del marzo 2019. Una vittoria che rappresentò un bel mattoncino nella cavalcata salvezza poi conclusasi positivamente. Sono 2 i pareggi, il più recente dei quali maturato con l’1-1 del 2016-‘17 con le allora formazioni guidate da Donadoni e Di Francesco, mentre lo scorso luglio il Sassuolo si è imposto per 2-1 con le reti di Berardi e Haraslin a rendere vana la marcatura nel finale di Musa Barrow. 

Diverse defezioni per Sinisa Mihajlovic: ai noti lungodegenti Dijks, Medel e Poli in settimana si è purtroppo unito Skov Olsen, duramente colpito in Nazionale nel corso di una gara dall’esito già scontato. Il risultato? 45-60 giorni fuori anche per il talento danese. Fortunatamente Mihajlovic recupera Denswil, vittima di un colpo al polpaccio rimediato in settimana, e soprattutto Musa Barrow, uscito acciaccato dalla gara di Benevento ma regolarmente in gruppo già dalla giornata di martedì. 
Retroguardia di fatto obbligata: davanti a Skorupski spazio alla coppia centrale formata da Tomiyasu e Danilo, supportati ai lati da De Silvestri e dal giovane Hickey.
Ballottaggio in mezzo al campo tra Svanberg e Dominguez: al fianco di uno Schouten sempre più inamovibile dovrebbe trovare spazio il giovane centrocampista svedese, questo perchè l’ex Velez rientra dal viaggio transoceanico che l’ha visto impegnato con la propria Nazionale.
In avanti ritrova la titolarità Orsolini, inizialmente in panchina contro Parma e Benevento: sulla trequarti spazio a Soriano e sulla sinistra troverà collocazione Barrow, visto che Palacio è ancora una volta in vantaggio nel ballottaggio con l’ex Sansone e agirà dunque da punta.

Se Atene piange di certo Sparta non ride: De Zerbi dovrà scontare le assenze di ben 4 elementi nel proprio reparto arretrato, rispondenti al nome di Ayhan, Rogerio, Romagna e Toljan, quest’ultimo colpito in settimana dal Covid-19. Verso l’esclusione anche Defrel a causa di problemi fisici, mentre il tecnico bresciano può sorridere pensando al rientro tra i convocati di Boga, assente nelle prime 3 giornate di campionato a causa del Covid. Difesa obbligata dunque anche per il Sassuolo: Ferrari e l’esperto Peluso a comporre il reparto centrale, Muldur e Kyriakopoulos il pacchetto dei terzini. Locatelli e Obiang a comporre la diga in mezzo al campo, mentre il trio formato da Berardi, Traore e Djuricic agirà a supporto di Caputo, pericolo numero 1 di giornata.

Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ferrari, Peluso, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Berardi, Traore, Djuricic; Caputo. All. De Zerbi.

Arbitro: Daniele Doveri (Roma1). Assistenti: Stefano Liberti (Pisa) e Luigi Rossi (Rovigo). IV Uomo: Lorenzo Iluzzi (Molfetta). Var: Aleandro Di Paolo (Var Pro, Avezzano). Avar: Alessandro Giallatini (Roma2).